Allenatore, domani il giorno X. In alternativa pronti Marcolini e Calabro

10.06.2018 11:37 di Domenico Fabbricini Twitter:   articolo letto 2111 volte
Allenatore, domani il giorno X. In alternativa pronti Marcolini e Calabro

Sarà domani dunque, come ribadito, la giornata della verità in cui la dirigenza dell'Avellino incontrerà Foscarini per sapere se il tecnico ha sciolto le riserve. L'impressione è che si vada verso una fumata nera: lo hanno fatto intendere le parole di Taccone in conferenza ("se non dovesse restare lo ringrazieremo e andremo alla ricerca di un altro allenatore"), la fa intuire la situazione di stallo a livello societario (Foscarini voleva avere garanzie a livello di piani societari, ma al momento non si registrano nuovi ingressi al fianco di Taccone), si è praticamente fermi all'ultimo giorno di campionato, e se Foscarini ha espresso perplessità in quella data, non si capisce come possa aver cambiato idea adesso.

Certo, tutto può succedere, sulla carta la struttura base della squadra c'è e Foscarini la conosce bene, vanno solo presi queli innesti dove occorre per coprire i vari partenti in prestito. Ma se il tecnico dovesse decidere di cambiare aria, la società si sta già muovendo alla ricerca dei sostituti. Secondo quanto ci risulta, al momento sono due i nomi in pole position: in primis Michele Marcolini, che ha fatto benissimo all'Alessandria. Sarebbe la prima scelta; in alternativa Antonio Calabro in uscita dal Carpi. Una volta sciolto una volta per tutte il nodo allenatore si potrà finalmente dare inizio al mercato, anche in base al modulo adottato e alle indicazioni del trainer.