Novellino alla piazza: "Questa è la vittoria più bella della mia carriera"

Novellino è al settimo cielo dopo la salvezza dei lupi
 di Alfonso Marrazzo  articolo letto 2626 volte
© foto di Federico Gaetano
Novellino alla piazza: "Questa è la vittoria più bella della mia carriera"

Applausi in sala stampa per il mister dell'Avellino Walter Alfredo Novellino che ha portato l'Avellino alla sua quarta salvezza di fila nel campionato cadetto. Quella con il Latina è stata una vittoria che ha galvanizzato il tecnico di Montemarano che ha così terminato quella scalata da lui predicata: "Questa è una squadra che ha fatto 52 punti, voglio subito sottolinearlo". Sulla partita: "Nel primo tempo un grande Latina, abbiamo sofferto il loro palleggio, poi nella ripresa un grande Avellino. Stasera non esisteva la tattica, ma devo solo ringraziare la squadra e soprattutto la dirigenza formata dai due presidenti". Il campo appunto ha stabilito che la squadra ha totalizzato 52 punti senza penalizzazione, 36 sotto la gestione Novellino, una media da playoff: "A me interessava salvare l'Avellino. Ci tengo a sottolineare e ringraziare ancora i due presidenti. Avevo un obiettivo, purtroppo per strada ci hanno tolto tre punti, la squadra è andata in paura". La frase più bella della serata: "Questa per me è la vittoria più bella da quando alleno. Molto più importante di tutte le altre promozioni". Su Castaldo: "Nonostante sia avanti con gli anni è un calciatore forte. Lo stesso Ardemagni è forte, ma tutta la squadra che mi ha dato tutto da quando sono arrivato. Tra il primo ed il secondo tempo non ho permesso a nessuno di parlare. Volevamo solo la vittoria, il Latina non ci ha regalato niente, ce lo siamo meritati". Alla piazza: "Grazie a tutti". Non si sbilancia sul futuro: "Adesso torno a casa. Devo staccare la spina. Ci sarà un incontro settimana prossima. Vedremo".