Salernitana-Avellino, scatta l'ora del derby. Presentazione gara e probabili formazioni

11.03.2018 08:00 di Ugo De Mattia  articolo letto 1638 volte
Salernitana-Avellino, scatta l'ora del derby. Presentazione gara e probabili formazioni

Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato. Inutile dire che Salernitana-Avellino non è una partita come le altre, e potrebbe essere una sfida destinata a cambiare il destino dell'una o dell'altra squadra. Ciò è successo proprio all'Avellino durante il girone d'andata. In quell'occasione al Partenio-Lombardi i biancoverdi subirono una rimonta storica, che ha poi evidentemente condizionato il rendimento dei biancoverdi per diversi mesi.

Giornata cruciale, quindi, nella corsa dell'Avellino verso la salvezza. Gli irpini saranno impegnati questo pomeriggio, a partire dalle ore 15, nella complicata sfida contro i cugini granata. Impegno piuttosto arduo quello che attende gli uomini di Novellino, in uno stadio "Arechi" che si preannuncia colmo di passione. I biancoverdi potranno però contare sulla spinta della propria tifoseria, che in poche ore ha praticamente polverizzato i tagliandi messi a disposizione. Saranno duemila, infatti, i supporters presenti in Curva Nord, settore riservato alla tifoseria ospite.

Conquistare un risultato positivo per non complicare il resto della stagione stagione. Le due formazioni viaggiano al momento a pari punti, a quota 34 in classifica, con l'Avellino che resta in attesa di recuperare la partita rinviata con il Bari. 

Per la sfida ai granata sono 22 i calciatori convocati da Novellino. Non ci saranno lo squalificato D'Angelo, gli infortunati Radu, Iuliano, Moretti, Lasik e Morosini. Out anche Cabezas, in permesso.  In compenso risultano però recuperati Rizzato e Castaldo, che si accomoderanno entrambi in panchina.

Ecco quindi che l'Avellino si presenterà con il classico 4-2-3-1. Tra i pali certa la presenza di Lezzerini. Sulla corsia di destra ci sarà Ngawa, che avrà il compito di arginare le offensive di Sprocati. A sinistra potrebbe invece rivedersi Marchizza, con l'ex Laverone che dovrebbe accomodarsi in panchina. Al centro della retroguardia, invece, sono in rialzo le quotazioni di Migliorini, che potrebbe spedire Kresic in panchina, andando ad affiancare il rientrante Morero.

In mediana fuori il capitano D'Angelo. La linea centrale sarà presa in consegna da De Risio e Di Tacchio, con Gavazzi che agirà alle spalle dell'unica punta. Sulle corsie esterne ci saranno invece Molina a destra e Bidaoui sulla fascia opposta. In avanti ballottaggio tra Ardemagni e Asencio, con la punta ex Perugia che parte in vantaggio nella corsa ad una maglia da titolare. 

In casa Salernitana, invece, il tecnico Colantuono pare intenzionato a schierare i granata con il confermato 4-3-3. Fuori dai 24 convocati gli indisponibili Akpa Akpro, Rossi, Orlando e Bernardini. Tra i pali ci sarà l'ex Radunovic. In difesa Tuia affiancherà Schiavi al centro. A centrocampo Minala agirà con Ricci e Kiyine. In avanti spazio per il tridente composto da Di Roberto, Bocalon e Sprocati.

Il match sarà arbitrato dal sig. Gianluca Aureliano  della sezione di Bologna. Aureliano sarà coadiuvato dagli assistenti Mauro Galetto di Rovigo ed Enrico Caliari di Legnago. Quarto uomo Luigi Carella della sezione di Bari.

Calcio d'inizio alle ore 15 allo stadio Arechi. Attesi circa 15mila spettatori, di cui 2mila di fede biancoverde.

Probabili formazioni

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Casasola, Schiavi, Tuia, Pucino; Minala, Ricci, Kiyine; Di Roberto, Bocalon, Sprocati.
All.: Colantuono

Avellino (4-2-3-1): Lazzerini; Ngawa, Morero, Migliorini, Marchizza; Di Tacchio, De Risio; Molina, Gavazzi, Bidaoui; Ardemagni. All.: Novellino