Un Avellino molle che non spaventa l'Entella: liguri soddisfatti, gli irpini proprio no

 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 696 volte
Un Avellino molle che non spaventa l'Entella: liguri soddisfatti, gli irpini proprio no

Un Avellino nel segno della continuità quello schierato da mister Novellino nella partita contro la Virtus Entella. Un banco di prova importante per i biancoverdi che erano chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere nella trasferta di Perugia, dove Ardemagni e soci avevano disputato un'ottima gara e pareggiato solamente a causa dell'operato poco fortunato del direttore di gara. Ebbene, senza Radu tra i pali impegnato con l'under 21 romena, il solo Lezzerini era la novità dell'undici titolare degli irpini. Per il resto tutto invariato, anche con Asencio in attacco al fianco del bomber milanese. L'Entella, invece, orfana di Luppi, rispetto alla vigilia ha lasciato in panchina solamente Eramo. Una partita sicuramente brutta quella giocata dai lupi che hanno creato pochissime occasioni da rete, anzi quasi zero, in una sfida che doveva invece essere giocata per vincere sin dal primo minuto. Novellino aveva dichiarato in conferenza che avrebbe voluto un approccio positivo da parte dei suoi ma così non è stato.

Un Avellino molle, spento, che non ha saputo incutere timore ad una Virtus Entella che si è chiusa molto bene e ripartiva per fare male in più di una circostanza. Di sicuro i liguri non hanno assediato l'area di rigore difesa da Lezzerini, ma dal punto di vista del gioco hanno fatto sicuramente qualcosa di più. E poi, per la formazione di Aglietti, il pareggio è un risultato più che soddisfacente, visto il cambio di allenatore e visto il momentaccio biancoceleste. Non c'è niente da fare, sembra proprio che l'Avellino in casa abbia bisogno come il pane di Bidaoui, un giocatore forse poco adatto per il 3-5-2 ma che dovrebbe trovare una collocazione almeno tra le mura amiche, visto che l'Avellino non ha tanti giocatori in grado di saltare l'uomo e creare superiorità. Venerdì sera altra partita difficilissima, in casa del Frosinone. Senza D'Angelo squalificato e con Moretti da valutare.