Giovedì 24 Aprile 2014
EDITORIALE
26 Apr 2014 15:00
Serie B EUROBET 2013-2014
  VS  
Avellino   Crotone
[ Precedenti ]
L'AVELLINO CENTRERÀ I PLAYOFF?
  
  
  

Daily Network
© 2014
EDITORIALE

Bucaro: due autogol, uno piu' clamoroso dell'altro

22.04.2012 20:38 di Rino Scioscia  articolo letto 760 volte

Avremmo voluto parlare di quanto espresso dal campo, specie alla luce del punto conquistato dai Lupi, la cui permanenza in terza serie ora ha anche la conferma della matematica. Ma francamente questo pomeriggio la nostra attenzione è stata catturata "obtorto collo" piu' da ciò che ha saputo "combinare" mister Bucaro, prima durante il match contro il Pavia, e, successivamente, nel dopo partita. Al 42' del primo tempo il tecnico palermitano decide frettolosamente di sostituire il capitano dell'Avellino D'Angelo, La decisione appare immediatamemente (sia agli occhi dei tifosi che a quelli della stampa) scevra da eventuali contenuti tecnico-tattici. L'unanime impressione è che Bucaro abbia voluto punire il guerriero di Ascea (che da tre anni sta dando l'anima per la maglia biancoverde) perchè un minuto prima aveva sbagliato un pallonetto che avrebbe potuto portare l'Avellino sul due a zero. La colpa che il tecnico avellinese ha attribuito a D'Angelo è stata che il capitano odierno non aveva ceduto la sfera a Zigoni che era tutto solo sulla sua sinistra. Insomma, signori cari, un banalissimo errore (se errore poteva essere stato, perchè a nostro avviso, forse D'Angelo avrà giudicato in posizione di fuorigioco il compagno) che in una partita c''è e ci può stare, senza che alcuno possa imputare niente. Ma, in ogni caso, al di là del merito tecnico, e della necessità o indispensabilità della sostituzione, che compete comunque all'allenatore, quel che a noi ha meravigliato (negativamente) è stata la tempistica e dunque la platealità della sostituzione. E si perchè il tecnico non ha tenuto conto di un particolare importante: mancavano appena due minuti all'intervallo, al rientro nello spogliatoio, nel chiuso del quale Bucaro avrebbe potuto avere la possibilità di tutti i chiarimenti possibili con il proprio calciatore, e magari decidere di fargli fare la doccia senza riproporlo nel secondo tempo. In  tal caso, forse in pochi avrebbero avuto da ridire qualcosa, magari giusto quelli che ritengono (come il sottoscritto, ma solo e soltanto per meri aspetti tecnico-tattici)) che un calciatore come D'Angelo è sempre difficile da sostituire. Il battibecco che si è generato tra il calciatore ed il suo tecnico all'atto della sostituzione è stata una scena certamente poco edificante, A nostro avviso Bucaro, con un pò di calma e buon senso, avrebbe comodamente potuto risparmiarla a tutti i tifosi biancoverdi.

Ma la ciliegina sulla torta il tecnico siciliano l'ha messa nel dopopartita, allorquando ha deciso di andarsene "insalutato ospite", senza degnarsi di passare per la sala stampa ed annunciare (magari motivando il suo atteggiamento) di non voler rilasciare alcuna dichiarazione. Invece, che non sarebbe venuto a parlare, ci è stato anticipato da alcuni colleghi, che, vedendolo passare dritto senza fermarsi nei pressi della sala stampa, gli hanno chiesto perchè non intendesse commentare la gara. Mister Bucaro ha risposto che non voleva dire niente perchè non era disposto a farsi insultare. Roba, francamente, che si commenta da sola e che la dice davvero lunga sul rispetto che questo tecnico ha per il lavoro degli operatori dell'informazione. Insomma,  Bucaro, a fine gara e quindi a freddo, invece di cercare di riparare al primo autogol fatto nella plateale e frettolosa sostituzione di D'Angelo, ne ha commesso un altro, ancora piu' clamoroso.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
 

L'AVELLINO SALVA LA FACCIA MA DELUDE ANCORA. SQUADRA SPENTA E POCO ENTUSIASMANTE. SOLO CALO FISICO?

L'Avellino torna dal derby di Castellammare con un punto che obiettivamente non serve a molto. Prestazione scialba dei lupi che se stasera avessero incontrato un avversario di caratura superiore quasi sicuramente sarebbero tornati a casa a mani vuote. Non si può essere...

L'OSSERVATORE CIOTOLA A TUTTOAV: "UN CALO ERA FISIOLOGICO MA TUTTO PUÒ ACCADERE. SUL MERCATO..."

Ai microfoni di TuttoAvellino.it torna a parlare Gennaro Ciotola, osservatore campano con un passato di collaborazione con Sp...

MILANO PERDE A TEL AVIV E ABBANDONA L'EUROLEGA

La sconfitta dell'Armani Milano in quel di Tel Aviv contro il Maccabi determina l'uscita dall'Eurolega della comp...

BENE CASTALDO E FABBRO, GALABINOV RISORGE, DELUDE MILLESI

Seculin: Voto 6. Non ha colpe sui due gol di Caserta. Particolarmente sfortunato sulla seconda rete, quando viene beffato da ...

[VIDEO] L'AS AVELLINO E LA SOLIDARIETÀ PER UNITED WE ARE: MILLE VOCI PER L'AFRICA

Nel pomeriggio di ieri, l'AS Avellino, rappresentata dall'addetto al marketing Sertgio De Piano e dai calciatori Pizz...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Aprile 2014.
 
Palermo 72
 
Latina 57
 
Empoli 56
 
Crotone 55
 
Cesena 52*
 
Siena 51*
 
Lanciano 51
 
Spezia 51
 
Modena 49
 
Trapani 49
 
Avellino 49
 
Pescara 46
 
Bari 46*
 
Brescia 46
 
Carpi 45
 
Ternana 44
 
Varese 43
 
Novara 39
 
Cittadella 36
 
Padova 35
 
Reggina 28
 
Juve Stabia 17
Penalizzazioni
 
Bari -3
 
Cesena -1
 
Siena -8

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy