TuttoAv - Tesser può restare, ma a una condizione. Sullo sfondo Toscano e Boscaglia

 di Domenico Fabbricini Twitter:   articolo letto 3129 volte
© foto di Melone/LR Press
TuttoAv - Tesser può restare, ma a una condizione. Sullo sfondo Toscano e Boscaglia

Venerdì terminerà il campionato dell'Avellino ma la società è già al lavoro per costruire la rosa 2016/17. Tanti i nomi già sul taccuino ma il primo nodo da sciogliere è quello legato all'allenatore. Da indagini svolte dalla nostra redazione ecco il quadro al momento: innanzitutto non è ancora certo che Tesser lasci l'Irpinia, a fine campionato le parti si siederanno e proveranno a trovare un accordo. La conditio sine qua non che l'Avellino pone all'allenatore di Montebelluna è il cambio del preparatore atletico: la dirigenza non ha gradito i tanti infortuni e una condizione non ottimale che si è denotata specialmente nei secondi tempi di molte partite, e allora si potrà provare a trovare un prolungamento di contratto a patto di trovare un nuovo preparatore.

Se la fumata bianca non arriverà, l'Avellino si è già mosso per trovare gli eventuali sostituti: già detto di Mimmo Toscano, che attua un modulo simile a quello di Rastelli ed è bravo a valorizzare i giovani, c'è anche una new entry, quella di Roberto Boscaglia. L'ex Trapani dovrebbe lasciare il Brescia a fine campionato e non ha ricevuto offerte concrete, Avellino è una piazza che gli sta simpatica con cui ha un buon feeling e la trattativa potrebbe anche decollare in caso Tesser lasci l'Irpinia.

Perde quota invece Roberto De Zerbi, cercato da Empoli e Crotone, che fino a qualche mese fa era in pole position per allenare l'Avellino. Ma il suo exploit con il Foggia, attualmente impegnato nei playoff, ha allertato le sirene della A e quindi al momento si prospetta un futuro radioso per l'ex fantasista di Avellino e Napoli, tra le altre.