Juary difende la paternità della sua "danza": "Sono stato il primo a esultare così, non Roger Milla"

 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 1290 volte
Juary difende la paternità della sua "danza": "Sono stato il primo a esultare così, non Roger Milla"

Nel corso di Quelli della Notte, trasmissione in onda su TMW Radio, è intervenuto telefonicamente dal Brasile, l'ex attaccante dell'Avellino, Jorge Juary. Durante il collegamento, che ha visto anche la presenza seppur "telefonica" di Beniamino Vignola, altro campione passato dal Partenio-Lombardi, Juary ha ricordato la sua esperienza in Irpinia, toccata anche dalla tragedia del sisma del 23 novembre 1980, e l'esultanza con il classico giro intorno alla bandierina a festeggiare ogni rete segnata: "Credo di essere stato il primo a esultare così, anche se qualcuno sostiene che il primo sia stato Roger Milla. In realtà sono stato io. Ora alleno al Santos. Sto lavorando bene, magari tra qualche anno tornerò in Italia".