Ancora De Vito: “Imparare dagli errori commessi e ripartire da una pietra miliare”

 di Luca D'Avanzo  articolo letto 1893 volte
Fonte: Prima-Tivvù
© foto di Ninni Cannella/TuttoLegaPro.com
Ancora De Vito: “Imparare dagli errori commessi e ripartire da una pietra miliare”

Il direttore sportivo dell'Avellino, Enzo De Vito, ha commentato così la stagione calcistica dell’Avellino: “Si respira un clima bellissimo e giustamente ce lo godiamo, quelle che stiamo provando ora sono grandi emozioni perché questa è stata una stagione travagliata da tante difficoltà, il fatto che si sia chiusa con la salvezza finale dell’Avellino vale la vittoria di un campionato. Ringrazio tutti, chi ci è stato vicino, ma anche coloro i quali ci hanno denigrato, non risparmiando cattiveria, credo che la forza della società, dello staff e della squadra sia venuta fuori ed abbia prevalso su tutto. Sono contento che ieri sera la gente d’Irpinia sia accorsa in massa al Partenio ed abbia capito quanto preziosa sia questa categoria per la nostra realtà. Con questo pubblico tutto può succedere. E’ importante ripartire da questo successo soprattutto per sperare che gli errori commessi in questa stagione, parlo specialmente in prima persona, possano servire a commetterne meno in futuro. I festeggiamenti non sono esagerati perché il risultato ottenuto è arrivato nonostante mille e più problemi, anche al di fuori della realtà dell’Avellino come esseri umani, perciò la permanenza in cadetteria in questo modo credo valga persino più della promozione di Catanzaro. Tengo a sottolineare che da quando sono nel mondo del calcio non ho mai visto un allenatore che vive così tanto i momenti della propria squadra come l’ha fatto Novellino, è stato più di una guida, ha gestito certi momenti da presidente, direttore sportivo e tifoso, gli siamo stati vicini sin da subito riconoscendogli bontà e competenza. E’ evidente che è lui la pietra miliare da cui ripartire l’anno prossimo”.