Novellino al lavoro sul 3-5-2 per renderlo piu' "offensivo": ipotesi Bidaoui trequartista?

 di Domenico Fabbricini Twitter:   articolo letto 1076 volte
Novellino al lavoro sul 3-5-2 per renderlo piu' "offensivo": ipotesi Bidaoui trequartista?

E' un Avellino ancora in cantiere, dal punto di vista tattico, quello che è andato in scena nelle ultime giornate. Novellino, come evidente, a Perugia ha promosso il primo importante cambio di modulo della stagione: basta 4-4-1-1 o 4-4-2, troppi gol subiti (come ammesso da lui stesso) e passaggio al 3-5-2. I benefici sono stati subito evidenti, difesa molto piu' solida (a Perugia solo un rigore inesistente e in casa con l'Entella zero gol subiti) e assetto piu' stabile. L'altro lato della medaglia è però stato una riduzione della pericolosità offensiva, soprattutto contro i liguri quando forse la squadra ha anche accusato la stanchezza delle tante partite ravvicinate.

Una rondine non fa primavera certo e non si può giudicare la bontà di un modulo da una sola partita storta (l'ultima) ma sembra che il tecnico stia lavorando per affinare ulteriormente questo schieramento e renderlo maggiormente offensivo, pur continuando a rischiare poco dietro. L'incognita maggiore, sottolineata anche da tutta la stampa compresi noi, riguarda la posizione di Bidaoui. Novellino, contrariamente a quanto si potrebbe pensare guardando gli ultimi schieramenti, crede molto nelle sue capacità ma non riesce a trovargli una giusta collocazione nel nuovo modulo.

Non lo vede esterno nel 3-5-2 forse perché poco propenso alla fase di ripiegamento, non lo trova adatto nel ruolo di seconda punta dove attualmente si stanno alternando Asencio e Castaldo (e ha incaricato i direttori di cercare una punta fisica per gennaio da affiancare ad Ardemagni), l'unica soluzione potrebbe essere quella di un 3-5-2 "ibrido" capace di trasformarsi in 3-4-1-2 all'occorrenza con Bidaoui che giocherebbe "alla Verde": partire dall'esterno per poi spostarsi dietro le punte dove far valere la sua capacità di crare imprevedibilità e saltare l'uomo.

Vedremo se gli allenamenti, che inizieranno oggi, confermeranno questa decisione.