La moviola - Il gol annullato a inizio ripresa fa disperare Novellino

 di Domenico Fabbricini Twitter:   articolo letto 1950 volte
© foto di Federico Gaetano/TuttoLegaPro.com
La moviola - Il gol annullato a inizio ripresa fa disperare Novellino

Anche nell'ultima di campionato, in una gara che ha visto l'Avellino soffrire ma trionfare e salvarsi, non sono mancate le recriminazioni verso l'arbitro Francesco Saia. Il primo tempo scorre via liscio e senza sussulti dal punto di vista moviolistico: gli episodi da analizzare si concentrano tutti nella ripresa. Al 3' l'Avellino avrebbe trovato subito il gol del pari con Ardemagni che spinge dentro un colpo di testa di Castaldo non trattenuto da Grandi, ma l'arbitro annulla per una presunta spinta di Castaldo a un avversario che però la moviola non chiarisce, il contatto sembra minimo al punto che Novellino si dispera e dal labiale si legge un chiaro "Ma basta! Basta!".

Al 10' c'è il fuorigioco di Ardemagni che ruba palla a Grandi dopo un tiro dal limite di Soumaré, Castaldo potrebbe mettere dentro a porta vuota ma l'azione è ferma. Al 31' Paghera vola in area spinto da un avversario reclamando il rigore, ma forse il centrocampista amplifica troppo la caduta e Saia fa bene a non concedere il penalty. Sul gol del pari espulso il secondo di Novellino, Imbimbo. Giusta infine la gestione dei cartellini.