Serie B, le curiosità: il destino di Grosso intrecciato col Pescara, Perugia amara per Inzaghi

13.04.2018 10:35 di Ugo De Mattia  articolo letto 602 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Serie B, le curiosità: il destino di Grosso intrecciato col Pescara, Perugia amara per Inzaghi

Quella tra Pescara e Bari sarà una gara importante per la classifica, con le due squadre impegnate alla ricerca della vittoria per raggiungere i propri obiettivi, ma sarà anche speciale per Pillon, a caccia del primo successo sulla panchina biancazzurra, e per Fabio Grosso, che in Abruzzo ha iniziato la sua carriera da calciatore e, proprio a Pescara, ha concluso la sua, indimenticabile, avventura azzurra. Non avrà lo stesso sapore il ritorno di Inzaghi a Perugia visto che in Umbria, ai tempi della Juventus, perdette uno scudetto proprio all’ultima giornata di campionato. Ecco le curiosità segnalate da Football Data:

11/17 In Foggia–Ascoli saranno di fronte la squadra che segna più gol  con subentranti (11, i rossoneri) e la cooperativa del gol del torneo (17 marcatori diversi, i marchigiani).

0-0 Empoli–Pro Vercelli all’opposto per 0-0: i toscani non ne hanno ancora collezionato alcuno in 34 giornate (come Foggia e Perugia), i piemontesi sono da record, a quota 7, come il Carpi.

2003/04 Ritorna Tesser a Palermo e riaffiorano gioiosi ricordi nella tifoseria rosanero: contro la Triestina allenata dall’attuale coach della Cremonese, i siciliani vinsero 3-1 il 29 maggio 2004 festeggiando il ritorno in serie A dopo 31 anni di assenza.

2000 Ritorno di Pippo Inzaghi, per la prima volta da allenatore, al Curi di Perugia: da giocatore, il 14 maggio 2000 la sua Juventus perse 0-1 contro i biancorossi all’ultima giornata lasciando via libera per lo scudetto alla Lazio, che vinse 3-0 all’Olimpico sulla Reggina.

2009 Fabio Grosso è particolarmente legato a Pescara, pur essendo nato a Roma: dal 1994/95 al 1997/98 ha militato nella Renato Curi, squadra con sede nella città abruzzese, inoltre il 14 novembre 2009 ha chiuso la sua carriera in Nazionale proprio all’Adriatico Cornacchia, in Italia-Olanda 0-0.