Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

basket

Fallimento Scandone, Festa: “È una giornata triste, l’alternativa è la DelFes”

Fallimento Scandone, Festa: “È una giornata triste, l’alternativa è la DelFes”

Il primo cittadino avellinese ha parlato del fallimento della Scandone e della prossima rinascita del basket in città.

redazione TuttoAvellino

Il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa ha parlato ai microfoni di SportChannel, dopo il fallimento della Scandone. Ecco le sue dichiarazioni: "È una giornata triste, le ho provate tutte fin da quando ho versato 20mila euro per salvarla due anni fa, poi grazie a Canonico e Santoli abbiamo retto due stagioni complicate. Ci abbiamo provato fino alla fine come quando si fa nei confronti di un caro con un male incurabile. Se fosse morta la Scandone non l'avremmo mai potuta fare rinascere, un titolo invece si poteva sempre acquistare.

Ci abbiamo provato per tutti quelli che c0'hanno messo passione e fatto sacrifici. La Scandone è la somma delle vite umane che hanno speso amore per questo club, oltre che un'icona del basket italiano. La situazione era molto delicata, il verdetto era un po' annunciato, ma noi ci abbiamo sempre sperato.

La Del.Fes. in Serie B sembra quasi un segno del destino. Un passaggio di testimone non voluto, la storia della Scandone non si può ripetere e non può continuare. Io ho perso un pezzo della mia vita con la Scandone, ma morta questa storia da oggi nasce quella della Del.Fes.. Voglio ringraziare Petrucci e La Guardia che hanno voluto fare questo regalo al mondo del basket italiano e alla comunità irpina, mostrando lungimiranza, perché con questa decisione si punta su una realtà importante. È un passaggio di consegne per far rinascere il basket ad Avellino, vedremo in seguito se sarà possibile riprendere il logo storico della Scandone.

Rifarei tutto quello che ho fatto. A nessuno, nessuno ha mai offerto un titolo di A2. Potete chiederlo a chiunque. Purtroppo questa città è afflitta dal pregiudizio e dalle invidie. Avevo salvato la Scandone, gli altri hanno raccontato una fandonia alla città. Non c'è mai stata la possibilità di vedere un'altra società di Avellino in A2. Era una bugia ed è emersa come tale, chi aveva le possibilità economiche poteva creare un'alternativa alla Scandone. Perché non lo ha fatto. Oggi l'alternativa si chiama Del.Fes.".