Dopo tre sconfitte consecutive la Del.Fes. Avellino vuole tornare al successo. Al “Del Mauro” arriva Sala Consilina per un derby insolito. Tra le fila ospiti c’è anche l’ex Scandone Erkmaa. Benedetto per arginare i salernitani si affida allo starting five composto da Marra, Vitale, Petrucci, Eliantonio e Venga. Inaugurano la sfida gli ospiti con una bomba di Gaye. Lo imita Klacar per lo 0-5. L’IVPC si riordina e mette a segno i primi punti della sua gara con Marra e Venga in contropiede (4-5) al 2’. Sala però con il trio Gaye, Klacar e Misolic è mortifera e piazza un brek di 0-7. (4-12) al 6’ costringendo Benedetto al minuto di sospensione. I lupacchiotti soffrono la fisicità di Misolic ed Erkmaa sotto le plance al rimbalzo offensivo. Si scuote Avellino con Marra (6-14) al 5’. Ancora Vitale e Valentini tentano di iscriversi alla contesa, Sala Consilina però è ancora avanti (10-19) all’8’ grazie ad una poderosa schiacciata di Gaye. Klacar è devastante, sono dodici le lunghezze da recuperare in casa IVPC (10-22) al 9’. Caridà, su perfetto assist di Eliantonio chiude il primo periodo sul 14-24. Il secondo quarto si apre sotto la falsa riga del primo, assist di Cimminella e tripla di Divac. Risponde per gli irpini Vitale, Avellino litiga col ferro, le percentuali al tiro sono imbarazzanti, invece chi dimostra feeling col canestro è Divac, altro assist di Giunta e altra bomba del 21 di Sala (20-33) al 13’. Dopo due tentativi va a segno Caridà, il pubblico tenta di scuotere i biancoverdi che vanno a caccia della remuntada.

Giunta fa 0/2 ai liberi ed è una notizia, Venga realizza dal perimetro (24-33) al 14’. Sala si concede un momento di relax e spara a salve, Avellino rientra alla grande in partita con il capitano Marra, Vitale gli serve un cioccolatino e la Del.Fes è a meno cinque (30-35) al 17’. Petrucci, mette la parola fine, a metà partita è 37-40. Segna subito Venga all’inizio del terzo quarto. Risponde Erkmaa. Bomba micidiale di Marra, Vitale è glaciale dalla lunetta e Avellino è per la prima volta avanti (45-43) al 25’. Prima Misolic, poi Vitale da oltre l’arco dei sei e settantacinque impattano la contesa (48-48) al 25’. Partita equilibrata fino alla fine del periodo, si segna poco, lultimo squillo porta la firma di Anaekwe, all’ultimo intervallo è più due Sala Consilina 52-54. Il quarto periodo si apre con una stoppata di Arienti, impatta Bianco (54-54) al 31’. Non si segna per molto, le difese sembrano avere la meglio, i roster sono anche stanchi. Dopo un lungo letargo Gaye infila una tripla di vitale importanza per gli ospiti, Valentini però tiene a galla l’IVPC. il pubblico ci crede e spinge i ragazzi di Benedetto. Valentini è scatenato e porta avanti Avellino sfruttando un passaggio vincente di Eliantonio, i salernitani rispondono con Gaye, la gara è vibrante. Avellino, spinta dall’orgoglio e dal pubblico tenta anche l’allungo decisivo con l’ispirato Valentini, Gaye ed Erkmaa non centrano il bersaglio lungo, è 70-64 al 39’. Sala Consilina non ne ha più e Petrucci mette la parola fine al match. Avellino risorge. Finisce 75-64.

Sezione: Basket / Data: Dom 13 novembre 2022 alle 21:25
Autore: Alfonso Marrazzo
vedi letture
Print