basket

Scandone, si riapre la possibilità del concordato; e Basile non è più il liquidatore

Scandone, si riapre la possibilità del concordato; e Basile non è più il liquidatore

Ci sono novità sul fronte Scandone, in mezzo ai tanti dubbi sul come e dove proseguirà eventualmente l’avventura del glorioso club irpino dopo la retrocessione in serie C Gold. Il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro...

Domenico Fabbricini

Ci sono novità sul fronte Scandone, in mezzo ai tanti dubbi sul come e dove proseguirà eventualmente l'avventura del glorioso club irpino dopo la retrocessione in serie C Gold. Il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro preventivo  d'urgenza nei confronti di Gianandrea De Cesare, ma al contempo ha determinato la restituzione di quanto non è nella disponibilità diretta del proprietario del club e che rientrava nel procedimento. In pratica, quindi, è stato annullato in gran parte il sequestro di beni per tre milioni e mezzo di euro convalidato lo scorso 18 maggio. E questo non fa che riaprire la possibilità di un concordato con l'apporto di finanze esterne.

Altra novità, è stato revocato l'incarico a Luciano Basile che quindi da oggi non è più il liquidatore della società.

tutte le notizie di