Eccellenza - Le strade della Virtus Avellino e Criscitiello si separano

20.05.2019 10:17 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Eccellenza - Le strade della Virtus Avellino e Criscitiello si separano

Certi amori non finiscono. Fanno dei giri immensi e poi ritornano. Amori indivisibili. Indissolubili. Inseparabili.

Qualche anno fa Venditti, che conosce bene il Calcio, oltre che la musica, ci ha fatto l’assist più bello. Oggi che questa storia d’amore arriva al capolinea non potevamo che citare lui per esprimere tutto quello che c’è nel nostro cuore.

Da oggi Pellegrino, da tutti conosciuto come Rino Criscitiello non sarà più l’allenatore della Virtus Avellino. 
Non la condurrà più alla vittoria sui campi di mezza Campania. Oggi è un giorno triste perché le nostre strade si separano. Se sarà un addio definitivo o un arrivederci solo il tempo ce lo dirà. Adesso è il momento di omaggiare l’uomo e il professionista che è entrato nel cuore e negli annali della Virtus Avellino.

E lo ha fatto in punta di piedi nel campionato di Promozione. Portando i colori bianconeroverdi a stravincere il campionato e ad arrivare - l’anno dopo in Eccellenza - ad un passo dai Play Off promozione per la Serie D.

La sua straordinaria grinta, la capacità di coinvolgere tutta la squadra per perseguire l’obiettivo collettivo, la sua estrema umiltà e quella determinazione da utilizzare nei momenti topici, lo hanno reso parte integrante di una grande famiglia.

I numeri sono di solito freddi e non restituiscono il calore e le vibrazioni di certe vittorie e di certe sconfitte. Ma succede di rado che i numeri tradiscano. Rino Criscitiello ne ha collezionato di straordinari. Nelle 103 partite in cui si è seduto sulla panchina virtussina ha collezionato 199 punti, con una media di 1,93 punti a gara. Il suo ruolino di marcia da vincente è evidente. Sono 59 le gare vinte, 22 quelle pareggiate e soltanto 22 quelle perse. Con lui la Virtus Avellino ha messo a segno 178 gol subendone 92.

"Rino Criscitiello ha scritto la storia di questo club negli ultimi 4 anni. A lui vanno tutta la nostra stima e il nostro incondizionato affetto – afferma il CEO e General Manager della Virtus Avellino Fabio Petrozziello – Ma la cosa più importante è che in Rino ho trovato un amico a cui auguro ogni fortuna nel prosieguo del suo cammino»".