Eccellenza, Virtus Avellino: preso Giuseppe Altea

10.07.2018 13:10 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 248 volte
Eccellenza, Virtus Avellino: preso Giuseppe Altea

Dopo aver confermato la spina dorsale della passata stagione la Virtus Avellino mette a segno il primo colpo per il prossimo campionato di Eccellenza.

Si tratta di Giuseppe Altea, ala destra, classe ’97, cresciuto calcisticamente prima a Mariglianella e poi nei Giovanissimi nazionali del San Marino, squadra che all’epoca giocava in Lega Pro.

È lui il primo acquisto della compagine bianconeroverde per la stagione 2018/2019, prelevato dalla Palmese, squadra in cui ha militato lo scorso campionato mettendo a segno 4 gol in 20 partite.

Il funambolo nato a Pomigliano D’Arco sarà il nuovo arco nella faretra della squadra allenata da mister Rino Criscitiello. Giuseppe Altea arriva alla corte del trio Salvati – Petrozziello – Genovese dopo aver fatto tante esperienze nei settori giovanili di mezza Italia che gli hanno permesso di crescere senza bruciare le tappe. Una delle esperienze più formative risulterà quella vissuta per due anni con la Primavera della Salernitana, quando Altea colleziona 29 presenze e mette a referto 3 gol.

«Sono cresciuto calcisticamente tra Mariglianella e San Marino poi sono passato alla Juniores dell’Isola Liri in Serie D e poi con gli Allievi nazionali e la Beretti a Pagani, dove ho incontrato mister Dario Rocco – spiega Altea – L’esperienza più importante della mia carriera è stata quella di Salerno quando, tra il 2015 e il 2017, ho militato nella Primavera granata aggregandomi in ritiro con la prima squadra che si preparava per affrontare la Serie B. L’ultima stagione ho giocato a Palma Campania e adesso sono pronto a scendere in campo per la Virtus Avellino».

Giuseppe Altea predilige le corsie esterne. Se a sinistra ancora meglio. In questo modo può accentrarsi e caricare il tiro o, all’occorrenza provare a pennellare qualche cross. È un’ala offensiva che cerca e vede la porta, ma all’occorrenza può giocare anche dietro le punte facendo valere il suo estro da assist man.

«Mister Dario Rocco mi ha fatto conoscere la Virtus Avellino. Mi ha parlato bene dell’ambiente e della società e quando ho incontrato il diesse Mallardo ho capito che qui potevo crescere ancora di più – spiega – Il mio obiettivo è quello di superare i 4 gol messi a segno a Palma Campania e di giocare più partite possibili e dare il mio contributo al successo della squadra».