Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Aloi: “Essere il capitano mi onora. Il Catanzaro? Forti, ma non temiamo nessuno”

Aloi: “Essere il capitano mi onora. Il Catanzaro? Forti, ma non temiamo nessuno”

Le parole del capitano dell'Avellino, Salvatore Aloi, in vista della gara con il Catanzaro

Marco Costanza

Conferenza stampa alla vigilia della super sfida con il Catanzaro, in programma domani sera alle 21.00.

A parlare in casa biancoverde, il centrocampista Salvatore Aloi. 

Queste le sue parole: "Dopo una serie di pareggi, siamo contenti che è arrivata una vittoria. Siamo consapevoli che giovedì affronteremo una squadra forte. La fascia di capitano mi onora, sono felice di essere il capitano dell'Avellino". 

Su Sbraga: "Mi dispiace per lui, non c'è stato nessun litigio. Il mister lo tiene fuori per motivi tecnici e non sappiamo il motivo. Ma non c'è alcun caso".

Sul Catanzaro: "Vogliamo continuare il trend positivo, vogliamo fare bene con il Catanzaro. Da capitano voglio spingere i ragazzi a far bene. Sappiamo che è una squadra forte, noi vogliamo vincere, ma sappiamo che sono forti, ma noi non siamo secondi a nessuno".

Rapporto con la Curva: "Con il direttore che è qui, abbiamo parlato. Mi aveva detto di andare a salutarli, ho sbagliato io a non essere andato prima del riscaldamento".

Cosa è cambiato dall'anno scorso: "Il campionato è diverso, è cambiato un po' il modo di giocare, sappiamo che questa è una piazza che vuole vincere, e noi faremo di tutto per onorare questa maglia".

Fiducia del mister: "Lo ringrazio, sono felice di essere capitano, che il mister mi dà tanto ".

 

 

tutte le notizie di