Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Di Gaudio: “Non potevo rifiutare l’Avellino. Ruolo? Farei anche il terzino…”

Di Gaudio: “Non potevo rifiutare l’Avellino. Ruolo? Farei anche il terzino…”

L'esterno offensivo, arrivato nell'ultimo giorno di mercato, è stato presentato al termine di Avellino-Nocerina.

redazione TuttoAvellino

L'ultimo arrivato in casa Avellino, Antonio Di Gaudio, si è presentato a stampa e tifosi al termine dell'amichevole contro la Nocerina, vinta 3-0 dai biancoverdi.

Ecco le dichiarazioni dell'ex trequartista di Parma, Verona, Carpi e Chievo: "Sono contento di essere ad Avellino. Ho ricevuto altre offerte, poi Di Somma ha parlato col mio procuratore e ho accettato di buon grado di venire qui. Mi è scattato dentro qualcosa. Darò tutto me stesso, sono venuto per mettermi in gioco in una società importante. Ci sono altre squadre molto attrezzate, ma noi ce la giocheremo sicuramente per la vittoria del campionato, pensando a una partita per volta: dobbiamo essere padroni del nostro campo e fuori giocarcela a viso aperto contro tutti".

Sulla rosa biancoverde: "Il gruppo è composto da ottimi ragazzi, vedo tanta cazzimma. Io suderò la maglia, l’ho sempre fatto e chiunque ha apprezzato il mio modo di giocare oltre che le mie qualità tecniche. Di Somma e mister Braglia hanno allestito un gruppo sano, so che le aspettative sono molto alte, ma ho giocato in piazze come Parma e Verona e so cosa significa. Ho la determinazione e voglio mostrare le mie qualità, suderò per la maglia e per l’Avellino farò di tutto, anche il terzino. Spero di ricambiare le aspettative dei tifosi, poi parlerà il campo per tutti".

Sulla condizione atletica: "Mi sono sempre allenato, anche se a parte dopo il fallimento del Chievo. Ho avuto un preparatore con me a Palermo, mi manca il campo, ho bisogno di sentire il clima partita e spero di giocare il prima possibile, se mister Braglia lo vorrà. Lui è molto schietto, l’ho conosciuto da avversario, ci sono state spesso scintille. Fa giocare chi sta bene, punta su di me e sono contento, mi lusingano i suoi elogi".

Sulla posizione in campo: "Io ho giocato in C, in Serie B e in A come esterno di centrocampo e di attacco, ho giocato dietro la punta, ma preferisco muovermi da esterno d’attacco, dove posso far risaltare le mie caratteristiche. Gli altri palermitani mi hanno accolto benissimo, Carriero l’ho sentito al telefono, spero di ricambiare il loro affetto".

Sul girone: "A me il girone C di Lega Pro è sempre piaciuto e mi è sempre piaciuto l’Avellino, volevo giocare in questa città e in questo girone, ora spero di dare tutto me stesso per toglierci grandi soddisfazioni. Questa è come se fosse una Serie B, bisogna giocare alla morte su tutti i campi".

tutte le notizie di