Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Kanoute e Micovschi in arrivo: si va verso un cambio di modulo. Ma quale?

Kanoute e Micovschi in arrivo: si va verso un cambio di modulo. Ma quale?

Le ultime due operazioni di mercato provocheranno un cambio di modulo, per favorire le caratteristiche di Kanoute e Micovschi: ecco le ultime.

redazione TuttoAvellino

Le ultime operazioni di mercato condotte da Salvatore Di Somma porteranno, quasi certamente, a un cambio di modulo con il passaggio dal 3-5-2 al 3-4-2-1 o a uno schema che prevede il tridente d'attacco: 4-3-3 o 3-4-3, quest'ultimo utilizzato da Piero Braglia nel fortunato campionato vinto col Cosenza.

Un cambio di rotta imposto dalle caratteristiche tecniche di Mamadou Kanoute e Claudiu Micovschi, elementi duttili, ma che privilegiano giocare sulle corsie esterne: calciatori "perfetti" per muoversi in un tridente d'attacco o in un modulo che prevede almeno un trequartista (a questo punto ci sarebbe spazio, probabilmente, solo per uno dei due, da titolare) alle spalle di una o due punte.

L'attenzione, però, ricade sugli altri due reparti. La difesa a quattro è stata utilizzata poco durante il ritiro pre-campionato, quasi subito accantonata da Braglia, che ha preferito continuare con la difesa a tre e il 3-5-2. L'Avellino avrebbe gli uomini per passare a quattro, ma il "problema" principale sarebbe a centrocampo dove al momento sgomitano Carriero, Aloi, D'Angelo, Mastalli, Matera e De Francesco: sei pedine per due o tre maglie da titolare.

Ma soprattutto: Carriero, D'Angelo e Mastalli, che sono mezzali, si troverebbero a loro agio in un centrocampo a quattro? Si potrebbe virare verso un 4-3-3 o un 4-3-2-1 che prevede una maggiore compattezza difensiva (a questo punto il big sacrificato sarebbe Tito, già superato nelle gerarchie da Mignanelli), la conferma del centrocampo a tre e la possibilità di schierare tutti gli elementi migliori in attacco.

tutte le notizie di