Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Battere il Taranto per continuare la risalita. Presentazione e probabile formazione

Battere il Taranto per continuare la risalita. Presentazione e probabile formazione

L'Avellino ospita il Taranto al Partenio-Lombardi, per la quattordicesima giornata di campionato. Ecco le possibili scelte di Braglia.

Carmine Roca

L'Avellino post-Monterosi vuole continuare a correre. Nove punti nelle ultime cinque giornate e l'appuntamento col Taranto (ore 17.30) che servirà a controllare l'effettiva maturazione di una squadra in crescita sul piano delle prestazioni e dei risultati.

Le incognite non mancano, a cominciare dalle assenze di Dossena, Silvestri, Rizzo, Scognamiglio e Carriero, che continuano a dare filo da torcere a Piero Braglia, che dovrebbe comunque avere a disposizione Maniero, seppure a mezzo servizio.

Il tecnico confermerà il 4-2-3-1, ma deve rivoluzionare la difesa con il ritorno di Bove tra i titolari e Sbraga, altro oggetto misterioso, al suo fianco. Si rivede Ciancio, che prenderà posto sulla corsia destra, con Tito su quella opposta nel quartetto a protezione di Forte.

A centrocampo scalpita D'Angelo, che sta meglio e potrebbe comporre il tandem con Aloi, con l'uscita dall'undici di partenza di De Francesco e la nuova esclusione dal primo minuto di Mastalli. L'alternativa è la mediana a tre uomini, con uno tra De Francesco e Mastalli a completare il reparto.

Dietro Plescia, unica punta, si muoveranno Micovschi, Kanoute e Di Gaudio. Se dovesse essere preferito il 4-3-2-1, fuori il rumeno.

 

PROBABILE FORMAZIONE

AVELLINO (4-2-3-1): Forte; Ciancio, Sbraga, Bove, Tito; Aloi, D'Angelo; Micovschi, Kanoute, Di Gaudio; Plescia. A disp.: Pane, Pizzella, Mignanelli, Matera, Mastalli, De Francesco, Maniero, Messina, Gagliano. All.: Braglia.