Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Braglia: “La qualità della rosa mi piace. Costruita per far bene. Mi piacciono le responsabilità”

Braglia: “La qualità della rosa mi piace. Costruita per far bene. Mi piacciono le responsabilità”

Le parole del tecnico dell'Avellino, Piero Braglia, che analizza i temi in vista della gara con la Juve Stabia.

Marco Costanza

Conferenza stampa per mister Piero Braglia che ha presentato il derby con la Juve Stabia di domani sera e ha parlato della condizione del gruppo biancoverde.

Queste le parole del tecnico biancoverde: "Veniamo da un' amichevole organizzata per mettere nelle gambe dei minuti per chi aveva giocato meno. Stiamo lavorando, stiamo migliorando la condizione, per ora sta andando bene, non ci sono problemi e continuiamo così. Della squadra costruita sono molto contento, è una squadra che mi piace, che ha ottima qualità. Ora bisogna trovare i giusti equilibri ma per me è una squadra che può fare molto bene". 

Responsabilità di far bene: "A me le responsabilità piacciono, se uno vuole fare questo lavoro e non si prende delle responsabilità, deve cambiar mestiere. Per me questa è una squadra ben costruita, stiamo facendo bene. E' chiaro veniamo da un pareggio alla prima, è giusto che ci siano state critiche, il primo tempo è stato fatto male, ma nel secondo tempo meritavamo anche di vincere". 

Sugli infortunati: "Maniero sta bene. Plescia ieri ha cominciato a muoversi, vediamo se riusciremo a inserirlo tra i convocati". 

Sfida Novellino-Braglia i nonnetti della Lega Pro: "Siamo giovani dentro, se uno ha motivazioni è sempre giovane. I nonnetti sono quelli che non si adeguano mai e che restano fermi al palo. Io e Walter ci sappiamo adeguare al nuovo che avanza". 

Su Di Gaudio: "L'ho trovato bene, ha qualità, si sta inserendo bene, ha trovato anche 4-5 elementi di Palermo che possono inserirlo ancora meglio in gruppo. E' motivato, ha grande voglia di far bene e non vede l'ora di giocare". 

Sulla Juve Stabia: "Squadra forte, non se ne parla molto ma hanno fatto un ottimo organico. Hanno gente di qualità superiore, per me lotteranno per i primi 5-7 posti. Sono una mina vagante e possono essere pericolosi". 

Sul gioco da protagonista: "Io sono tranquillo. Se i tifosi criticano non gli si può impedire di criticare. Penso che farlo dopo la prima giornata è un po' esagerato, ma ognuno è libero di fare quello che gli pare. Noi siamo una squadra forte, voglio che la squadra stia bene in campo, che giochi bene. Poi se sto sulle balle a qualcuno e critica a prescindere non ci posso fare nulla. Dopo il primo tempo di domenica era giusto criticare, ma poi abbiamo messo tutto in campo e abbiamo dimostrato le nostre qualità. Se siamo superficiali faremo fatica. Il calcio, se non sei cattivo, non vai da nessuna parte. Puoi essere bravo quanto vuoi ma se non si mette determinazione e cattiveria, non si vince". 

Discorso tattico: "Dobbiamo portare la squadra ad un discorso importante che ci possa portare anche a fare dei cambiamenti in corso. Quando avremo tutti i giocatori in condizione, questa squadra potrà divertire e fare cose spettacolari, ma sempre abbinata ai risultati, perchè se giochiamo bene e non vinciamo, il bischero sarò sempre io". 

Su Micovschi: "Sta abbastanza bene, sta lavorando per arrivare al livello che gli compete. Bisogna fare una scelta se vogliamo affrettare la sua crescita o aspettarlo gradualmente". 

Su Carriero: "A me piace in mezzo al campo e non lì davanti, ma per necessità ho dovuto adattarlo a diverse situazioni". 

Su Scognamiglio: "Non è aggregato al gruppo, sta lavorando per recuperare fastidi alla caviglia".

 

 

tutte le notizie di