Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Braglia punta il dito contro alcuni calciatori: rivoluzione in vista contro la Turris?

Braglia punta il dito contro alcuni calciatori: rivoluzione in vista contro la Turris?

Il tecnico non ha usato parole dolce nei confronti di alcuni calciatori scesi in campo contro il Picerno. Novità in vista per domenica?

redazione TuttoAvellino

Da domani si comincerà a pensare alla Turris, che viaggia a vele spiegate dopo la quarta vittoria di fila ottenuta sul campo della Virtus Francavilla.

L'Avellino arriverà al match fiaccato dalle critiche subite dopo l'1-1 interno col Picerno e sarà il primo dei due esami di maturità da affrontare in nove giorni (il secondo contro il Bari).

Ma a due giorni dal mezzo flop col Picerno rimbombano ancora le dichiarazioni di Piero Braglia, che nel post-gara ha nuovamente puntato il dito contro la squadra, sentenziando: "Quando una squadra di 11 persone, 4-5 non danno quello che ti aspetti e chi entra fa uguale, vuol dire che la partita l'hai sbagliata. L'atteggiamento non ci ha permesso di battere il Picerno".

Con chi ce l'aveva il tecnico toscano e c'è da attendersi una rivoluzione nella formazione di partenza da opporre alla sorprendente Turris? Tutto è possibile. Sul banco degli imputati potrebbero esserci finiti i vari Aloi, Micovschi, Mastalli e Gagliano, i primi due titolari, gli altri due entrati in corso d'opera senza lasciare traccia.

Senza dimenticare Tito, autore dell'errore che ha provocato il gol del Picerno (ma l'esterno ha praticamente toppato solo questa partita), Di Gaudio, evanescente dopo il gol alla Paganese, e Carriero, al quale manca il campo dopo la lunga sosta ai box per infortunio.

 

tutte le notizie di