copertina

Collovati: “Contro l’Avellino erano sempre battaglie. Sibilia usava ogni mezzo per farci perdere”

Collovati: “Contro l’Avellino erano sempre battaglie. Sibilia usava ogni mezzo per farci perdere”

Le parole di Fulvio Collovati, ex difensore, campione del Mondo 1982, che ricorda le sue battaglie contro l'Avellino.

Marco Costanza

Fulvio Collovati, campione del mondo nel 1982 con la nazionale italiana, è stato ospite a Santo Stefano del Sole, alla kermesse “Confimprenditori incontra 2021”.

L’ex calciatore ha raccontato le partite giocate al Partenio contro l'Avellino ed ha parlato della sua Nazionale e di quella di Mancini in vista della finale di questa sera.

Queste le sue parole a Irpinianews: "Ricordi di Avellino? Un campo difficile, mi ricordo che con il Milan e con l'Inter quando venivo al Partenio difficilmente vincevo. Quando ho vinto lo scudetto nel 1978-79 abbiamo perso l'unica partita ad Avellino, gol di Vincenzo Romano. Era difficilissimo, Sibilia faceva di tutto per non farci vincere. Quasi sempre trovavamo un campo da battaglia, fango, tante difficoltà. Si usavano giustamente tutti i mezzi. Era una squadra molto temibile anche perchè ha avuto anche giocatori forti, Ramon Diaz, Barbadillo, c'era Schachner. All'Udinese ricordo un 6-2 dei lupi a Udine. Questo fa capire la forza di quella squadra. Ora è in Lega Pro e speriamo possa tornare su quanto prima". 

Sulla Nazionale: "Il gruppo di questa Italia è simile al gruppo che avevamo creato noi nel 1982. Mancini ha creato entusiasmo, sta facendo giocare un grande calcio. Speriamo si possa festeggiare insieme questa grande impresa degli Azzurri". 

tutte le notizie di