Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Di Somma: “Al girone di andata do un 6. Il mercato non cambia. Plescia? Valutiamo se mandarlo a giocare. Sui rinnovi e Ciciretti…”

Di Somma: “Al girone di andata do un 6. Il mercato non cambia. Plescia? Valutiamo se mandarlo a giocare. Sui rinnovi e Ciciretti…”

Le parole del ds dell'Avellino, Salvatore Di Somma, in merito al calciomercato, i rinnovi e tanti altri temi

Marco Costanza

Intervistato da Sportchannel 214, alla trasmissione Zona Verde, il ds dell'Avellino, Salvatore Di Somma ha parlato di mercato, di eventuali cessioni e anche dei rinnovi ancora da fare.

Queste le sue parole: "Nessuno ha chiesto di ancora andare via, ci sta che qualcuno sia ancora insoddisfatto. Vedremo da qui ai prossimi giorni. I vari Mastalli, Mignanelli, Sbraga, in tutte le squadre in cui hanno giocato sono stati sempre prime scelte. Purtroppo hanno trovato poco spazio ad Avellino e sono anche un po' insofferenti e può darsi che qualcuno di questi possa chiedere di andare via. Vedremo se ci saranno delle richieste di andare a giocare altrove". 

Sui rinnovi: "Per adesso abbiamo rinnovato Tito e Silvestri. Ci incontreremo con l'entourage D'Angelo, ci sentiamo sentiti per telefono settimana scorsa ed erano un po' impegnati e hanno detto che ci saremmo sentiti tra Natale e Capodanno. Rimangono quelli di Aloi e De Francesco. Rientrano nei piani? Assolutamente, vedremo, parleremo con tutti". 

Su Plescia: "Plescia ha attraversato un momento terribile, ha avuto un virus importante, poi venerdì prima della gara ha avuto una forma influenzale. Valuteremo se avrà richieste se è il caso di mandarlo a giocare in prestito. Vedremo insieme al mister e valuteremo il da farsi".

Sul mercato: "Braglia parlava i conferenza intendeva una alternativa al sotto punta, o eventualmente una alternativa allo stesso Di Gaudio o a destra. E' chiaro che qualora dovessimo mandare a giocare altrove Plescia si dovrà valutare una alternativa a Maniero. Questo è fuori dubbio". 

Su Ciciretti: "Non si muove sicuramente da Pordenone ma nel caso dovesse muoversi ha mercato in B e non so se scenderà in C. E' chiaro che è un giocatore che piace ma vedremo. Su Rossetti non ci abbiamo mai pensato. Sta facendo benissimo al Campobasso, lo conosco da quando era molto giovane, ha avuto qualche infortunio ma è certamente un ottimo attaccante". 

Sulla partita col Foggia: "E' un gol che si poteva evitare, siamo stati un po' dei polli in quel frangente. Il discorso primo posto non rimane chiuso, peccato perché con la vittoria di ieri ci saremmo messi a 7 punti dal Bari. Non siamo stati riusciti a sfruttare una situazione favorevole. Il voto del girone di andata? La partenza non è stata delle migliori, troppi pareggi, poi la sconfitta di Monterosi. Io darei un 6, ci può stare. Il -9 non cambia le scelte di mercato, vedremo con la proprietà come muoverci e su quale modulo lavorare, lavoreremo sia sul 4-3-3 che sul 4-2-3-1". 

tutte le notizie di