Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Franco Iannuzzi: “Noi vogliamo solo rispetto per questa maglia. La proprietà deve aprire gli occhi”

Franco Iannuzzi: “Noi vogliamo solo rispetto per questa maglia. La proprietà deve aprire gli occhi”

Le parole di Franco Iannuzzi, membro del direttivo Curva Sud Avellino, in merito alla contestazione contro la società, calciatori e allenatore

Marco Costanza

Nella serata dell'inaugurazione del nuovo club dell'US Avellino a Venticano, ha parlato Franco Iannuzzi, uno dei leader del direttivo Curva Sud Avellino, che si è espresso sull'importanza dell'entusiasmo da riaccendere in Provincia e anche in merito alla contestazione che è partita all'indomani della vicenda Braglia di una decina di giorni fa.

Queste le sue parole a Radio Punto Nuovo: "E' importante aprire in provincia, con l'inaugurazione di nuovi club. La squadra deve girare per la provincia e creare entusiasmo. Se si muove la Provincia, come accadeva in Serie A, riusciamo a a riempire il Partenio e i settori ospiti in trasferta. In passato quando si muoveva la Provincia eravamo in migliaia e non ce n'era per nessuno. Facevamo il pienone a San Siro, a Torino, a Roma, ovunque e spero possa tornare questa bellissima situazione". 

Sulla contestazione: "I biglietti per Andria sono finiti subito, erano 200 circa, mi spiace per chi non è potuto venire ma c'è ancora qualche restrizione per il Covid. Ora ci sono 3 partite importanti ma guardiamone una alla volta, ad Andria non sarà facile ma dobbiamo vincere e assolutamente riscattare la figuraccia di Viterbo. I giocatori e soprattutto l'allenatore sanno dove giocano e devono portare rispetto ai tifosi e alla maglia che indossano. Noi non abbandoniamo nessuno, noi ci siamo e ci saremo sempre, contestiamo ma siamo vicini alla squadra, ma devono rispettarci. Pure la società deve guardarsi intorno, stiamo contestando tutti, allenatore, giocatori, direttore sportivo e società, perchè D'Agostino sta cacciando i soldi, posso dirlo che i soldi sono stati investiti, ma spiace poi non raccogliere quello che semina. Gli stiamo facendo aprire gli occhi, stiamo contestando perchè la proprietà deve essere vigile e poi ci vuole rispetto per tutti". 

tutte le notizie di