Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Iannuzzi: “La Curva tornerà allo stadio. Braglia deve restare, ma subito due vittorie”

Iannuzzi: “La Curva tornerà allo stadio. Braglia deve restare, ma subito due vittorie”

Il leader dello zoccolo duro del tifo avellinese ha parlato del ritorno allo stadio della Curva e del futuro di Braglia.

redazione TuttoAvellino

Il leader della Curva Sud Avellino, Franco Iannuzzi è stato intervistato da OttoChannel: "Sono convinto e lo ripeto, l'Avellino è stato costruito bene, ha ricambi ottimi, una panchina lunga. Dobbiamo stare tranquilli e aspettare anche se, indubbiamente, dispiace aver perso dei punti nelle prime quattro partite, pure per un pizzico di sfortuna. Sono certo che questa squadra ci darà grandi soddisfazioni”.

Sul ritorno della Curva Sud negli stadi: “Ci sono delle norme che ci creano dei problemi per tifare come vorremmo. Stiamo discutendo, ma penso che al più presto il tifo organizzato si farà sentire. La Curva vuole sempre stare vicino alla squadra, sostenerla. Lo abbiamo dimostrato negli anni, durante i playoff è arrivata una grande dimostrazione della nostra forza. Sono dell'opinione che è importante che i ragazzi della Curva tornino sugli spalti per riprendere a dare il loro apporto. Inutile nascondersi, sono loro a dare una marcia in più alla squadra, questa è la realtà.

L'ambiente deve remare dalla stessa parte. Nessuno escluso. I calciatori devono capire in che piazza giocano. In Italia, Avellino è una delle piazze più importanti in assoluto. Bisogna onorare la maglia e portare rispetto per i tifosi che la sostengono, come abbiamo sempre chiesto. Con il Potenza e il Catanzaro ci aspettiamo due successi di fila, perché questa squadra ha una rosa in grado di avere una classifica decisamente migliore di quella attuale”.

Sul futuro a rischio di Piero Braglia: “Fiducia totale nel mister. Si è preso le sue responsabilità, a giugno si è deciso di andare avanti insieme, con lui, ed è giusto che vada avanti fino al termine della stagione conducendo la barca in porto. Che senso avrebbe cambiarlo? Per dare alibi a un eventuale sostituto, in caso di risultati negativi, di non aver costruito la squadra? Braglia è un allenatore quotato, che conosce come pochi altri la categoria e ha avuto i calciatori che ha chiesto. Ora lasciamogli il tempo di allenarli e di abbracciare il destino dell'annata agonistica, nel bene o nel male”.

tutte le notizie di