Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Avellino ora non fermarti: a Palermo per diventare grande. Presentazione e probabile formazione

Avellino ora non fermarti: a Palermo per diventare grande. Presentazione e probabile formazione

L'Avellino fa visita al Palermo per la 12^ giornata del campionato di Lega Pro, con l'obiettivo di dare seguito al 3-0 rifilato alla Paganese.

Carmine Roca

Otto punti in quattro gare dopo il terribile ko di Viterbo contro il Monterosi. L'Avellino ha iniziato a correre con un'andatura piacevole e ora deve inserire le marce alte per aumentare i giri motore e annullare il gap dalle prime della classe.

I biancoverdi fanno visita al Palermo, terza forza del girone, reduce da un bel successo ottenuto sul campo della Vibonese. Un avversario scomodo, che dalla sua parte avrà la spinta di circa 10mila tifosi: quelli della Curva Nord 12 torneranno proprio per l'occasione, dopo un anno e mezzo di assenza.

Piero Braglia riavrà a disposizione Kanoute, uno dei tanti ex del confronto (in rosanero giocano Almici, Perrotta e Fella), e Carriero, ma dovrà fare ancora a meno di Ciancio, Scognamiglio, D'Angelo e Maniero, alle prese con i rispettivi infortuni.

Il tecnico potrebbe riconsiderare l'utilizzo del 4-2-3-1, con Rizzo e Tito arretrati sulla linea dei difensori, in compagnia di Dossena e di Silvestri, davanti a Forte. A centrocampo Aloi e De Francesco dovrebbero partite titolari, con Carriero e Mastalli pronti a subentrare.

In attacco spazio al tridente Micovschi, Kanoute, Di Gaudio dietro a Plescia, leggermente favorito su Gagliano, bomber principale dei lupi con tre segnature.

 

PROBABILE FORMAZIONE

AVELLINO (4-2-3-1): Forte; Rizzo, Dossena, Silvestri, Tito; Aloi, De Francesco; Micovschi, Kanoute, Di Gaudio, Plescia. A disp.: Pane, Pizzella, Mignanelli, Bove, Sbraga, Mastalli, Carriero, Matera, Messina, Gagliano. All.: Braglia.