Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

ex biancoverdi

Campilongo: “Servono serenità e chiarezza. Ci vogliono idee ben chiare su tutto”

Campilongo: “Servono serenità e chiarezza. Ci vogliono idee ben chiare su tutto”

Le parole di Sasà Campilongo che parla del momento in casa Avellino in vista del derby contro la Paganese di domenica

Marco Costanza

L'ex allenatore e calciatore dell'Avellino, Sasà Campilongo, a Radio Punto Nuovo ha parlato del momento in casa biancoverde in vista del derby di domenica contro la Paganese. 

Queste le sue parole: "E' un'agonia ogni domenica sperare nel risultato positivo dell'Avellino per tenere l'allenatore. O anche viceversa e capire se sarà esonerato. Un grande club come l'Avellino non può basarsi su queste cose e campare alla giornata. Io credo che debba avere le idee ben chiare su tutto. Se non c'è chiarezza c'è sempre un problema". 

Sui giocatori: "Gli attestati di stima verso l'allenatore sono una buona variabile. La stima ci deve essere sempre ma si manifesta anche in altre maniere. Purtroppo in questo momento qui, c'è un ambiente spaccato, con la tifoseria divisa. C'è una grande società che non è stata chiara nel momento opportuno. A me dispiace perchè io sono legato a questa piazza per anni, conosco pregi e difetti. Questa tifoseria può essere un valore aggiunto se le cose vanno bene, ma anche un problema quando si va male". 

Problema di comunicazione: "Probabilmente sì, perchè se un allenatore all'inizio dice che vuole giocare con il 3-5-2 poi cambia e mette il 4-3-3 e si prendono poi giocatori non adatti al sistema di gioco, credo di sì, che tra allenatore e direttore sportivo ci sia stata poca comunicazione. La società comunque ha speso un buon budget sul mercato e le colpe non possono essere loro. Alla fine penso hanno fatto un po' di casino". 

Sul derby di domenica: "Mi aspetto una partita combattuta, se fossi la società dell'Avellino prima di una partita così importante farei un po' di chiarezza su questa situazione ed entrerei a gamba tesa, come si dice in gergo, su alcune vicende. Poi parlando della partita, arriva una Paganese che ha raccolto una vittoria dopo 3 sconfitte, ma non l'ho vista molto brillante. L'Avellino deve fare la partita per provare a vincerla e deve cercare di essere sereno. Non avendo la serenità, rischia di fare brutte figure. Penso che Braglia sappia come prepararla e possa dare tranquillità all'ambiente. Serenità e chiarezza servono in questo momento". 

tutte le notizie di