Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

ex biancoverdi

Di Cecco: “L’Avellino è in crescita. Chi gioca fa vincere le partite, chi non gioca fa vincere i campionati”

Di Cecco: “L’Avellino è in crescita. Chi gioca fa vincere le partite, chi non gioca fa vincere i campionati”

Le parole dell'ex centrocampista dell'Avellino che parla del momento in casa biancoverde e sul centrocampo dei lupi.

Marco Costanza

L'ex centrocampista dell'Avellino, Domenico Di Cecco, ha parlato a Radio Punto Nuovo in merito al momento in casa biancoverde, del centrocampo dei lupi e di tante altre situazioni.

Queste le sue parole: "Sto vedendo un Avellino in crescita, anche dal punto di vista dei risultati. E' una squadra forte, che sta acquistando consapevolezza. Non vedo un calcio spettacolare ma un calcio pratico, e credo che l'Avellino abbia capito che ci vuole concretezza in questo campionato". 

Sul campionato: "Il Bari non è la Ternana della scorsa stagione, anche dal punto di vista della rosa. Non ha i vari Falletti, Partipilo, Furlan. Il Bari ha un gioco più statico, ha vecchi volponi in attacco, ma non sempre vuol dire vincere. Vedi con la Juve Stabia, se una squadra li pressa alto, il Bari va in difficoltà. E' un campionato aperto, tutto può succedere". 

Sul centrocampo dei lupi: "L'Avellino essendo passato a due in mezzo, è chiaro che 4 ne rimangono fuori. Non bisogna fare polemiche ora, è solo questione di fare pazienza. Bisogna solo capire che chi gioca fa vincere le partite, chi non gioca fa vincere i campionati che sta a significare la forza del gruppo che è fondamentale per vincere i campionati. Una squadra come l'Avellino, non può permettersi di avere spaccature. E' chiaro che giocare a tre o a due cambia molto e anche le caratteristiche dei giocatori possono essere importanti. Credo che l'Avellino abbia in Aloi e Matera gli ideali per fare questo tipo di gioco. Ma poi dipende anche dalla disponibilità dei calciatori. Ad esempio, io avrei corso per 3 per dare la palla a quelli bravi là davanti". 

Sul periodo difficile: "E' stato un periodo non semplice un mesetto fa. Sono quelle situazioni che potrebbero sfasciare tutto, ma sono stati bravi ad essere compatti e a trovare la giusta unione in questo ultimo periodo. Vedo che è stata trovata la quadra, che si lavora con intensità e l'Avellino se la potrà giocare per la rimonta al Bari". 

 

tutte le notizie di