Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

ex biancoverdi

Fioretti: “Bari crocevia importante, spero che l’Avellino torni nel calcio che conta”

Fioretti: “Bari crocevia importante, spero che l’Avellino torni nel calcio che conta”

L'ex biancoverde: "Se batte il Bari l'Avellino può riaprire il campionato. Tanti bei ricordi della mia stagione ad Avellino"

Domenico Fabbricini

Fabrizio Fioretti, ex calciatore dell'Avellino tra i protagonisti della promozione in B nell'era Sibilia, a Sportchannel parla della sfida di lunedì contro il Bari: "Una partita fondamentale per i biancoverdi, contro la prima in classifica, che sta dominando sotto l'aspetto dei numeri, una gara che deciderà molto. C'è tanta fame di calcio, una piazza che ha bisogno di calcio importante e lo meriterebbe, non vedo l'ora che l'Avellino possa rigiocare almeno in B, magari di alto livello, la A sarebbe un sogno. Gli auguro di arrivarci il prima possibile, questa partita dirà molto per il futuro, ma spero che se non quest'anno il prima possibile il calcio che conta torni ad Avellino. Se l'Avellino vince può riaprire il campionato ma è solo un crocevia importante, il Bari è favorito alla vittoria finale ma siamo ancora a dicembre e può succedere di tutto.

Il ricordo più bello? La vittoria del campionato quando siamo tornati in B, un'annata particolare e irripetibile, chiunque ha fatto parte di quella squadra non può dimenticarlo, il ritorno di Sibilia dopo tanto tempo, la fame di calcio in città, una squadra importante. Partite indimenticabili come il ritorno col Siracusa, lo spareggio playoff col Guardo a Pescara. Un bel gruppo che aveva un obiettivo e a fine anno l'ha raggiunto. Una soddisfazione doppia. C'è un club dell'Avellino qui a Roma, ogni volta che vengono a trovarmi è un piacere, vedere un attaccamento a questi colori in una città che non ha niente a che vedere con Avellino è qualcosa di pazzesco".