ex biancoverdi

Fresta: “Io sono fiducioso. Vedrete che l’Avellino arriverà in alto. Tifosi? Sono e saranno l’arma dei lupi”

Fresta: “Io sono fiducioso. Vedrete che l’Avellino arriverà in alto. Tifosi? Sono e saranno l’arma dei lupi”

Le parole dell'ex attaccante dell'Avellino, Totò Fresta, in merito all'astinenza degli attaccanti biancoverdi e sui tifosi del lupo

Marco Costanza

L'ex attaccante dell'Avellino, Totò Fresta, ha parlato a Radio Punto Nuovo di diversi temi relativi all'Avellino, sul momento complicato degli attaccanti, su Braglia e sui tifosi.

Queste le sue parole: "Io penso che ci sia un allenatore che sa fare le sue cose, che sa preparare le partite bene e che bisogna dargli fiducia. Spiace che le punte non abbiano segnato molto ma sicuramente arriveranno anche i gol delle punte. Poi ho letto che diversi giocatori importanti erano infortunati e quindi bisogna attendere che trovino la forma migliore. Io sono fiducioso, vedrete che l'Avellino arriverà in alto". 

Sul momento difficile degli attaccanti: "Io credo che il mister sarà bravo ad utilizzare gli attaccanti nel migliore dei modi e tutti devono farsi trovare pronti quando verranno chiamati in causa. I giocatori devono solo onorare questa maglia, perchè è una maglia importante. E devono rispettare la gente. Poi i giocatori sono rimasti in parecchi della passata stagione e se erano forti l'anno scorso lo saranno anche quest'anno. I problemi vanno superati, ma sono certo che alla fine ne usciranno fuori, anche con l'aiuto dei tifosi. In questo momento, magari, è giusto che criticano, ma vedrete che poi il sostegno ci sarà". 

Come si affrontano contestazioni e critiche: "Io credo che i giocatori sono maturi e sanno come affrontare queste situazioni. Il mio consiglio è lavorare, impegnarsi e dare il 100% perchè le cose arrivano". 

Sulla corsa al Bari: "Assolutamente non bisogna arrendersi. Io mi auguro che il Bari possa avere un calo e possa frenare, così poi l'Avellino possa recuperare punti. Il Bari è forte, ma credo che l'Avellino non sia da meno. Ha ottimi giocatori e ha un allenatore che ha vinto tanti campionati. Braglia ha sempre dimostrato di sapere cosa fare, anche nelle difficoltà e come l'anno scorso, credo che possa risollevare i lupi. Bisogna saper superare i momenti difficili e l'Avellino ha tutte le armi per venirne fuori". 

Differenza tra il campionato di C di adesso e di qualche anno fa: "Certamente le cose sono cambiate. Non so se ora sia livellato verso il basso, non posso dirlo". 

Messaggio ai tifosi: "Io li amo, come amo tutta Avellino. Non devo dire niente, sono onorato di essere nei loro cuori e nulla, amo questi colori e questa gente". 

 

tutte le notizie di