ex biancoverdi

Luiso: “Bisogna alzare l’asticella per andare in B. Braglia? Vinsi con lui un campionato con il 4-3-3”

Luiso: “Bisogna alzare l’asticella per andare in B. Braglia? Vinsi con lui un campionato con il 4-3-3”

Le parole dell'ex attaccante dell'Avellino, Pasquale Luiso, in merito alla prossima stagione e sul mercato

Marco Costanza

L'ex attaccante dell'Avellino, Pasquale Luiso, ha parlato a Radio Punto Nuovo della stagione dei lupi che si appresta a cominciare.

Queste le sue parole: "Innanzi tutto è stato un peccato per come è finita la scorsa stagione, ci si aspettava il grande salto ma il calcio è così. Ora bisogna alzare l'asticella, ma il direttore, il mister, lo sanno. Serve gente esperta, gente forte, alla Maniero, di categoria. Sarà un campionato durissimo, e poi guardando altri gironi ci sono altre corazzate, che sono da osservare visto che in eventuali playoff poi potresti affrontarle".

Sui moduli: "Io ho vinto un campionato con Braglia a Catanzaro, giocando un 4-3-3. Braglia sa come far giocare le sue squadre. Servirà un Avellino da protagonista e il fatto di cambiare modulo permette di poter prendere qualche giocatore funzionale, ripartendo da una ottima ossatura della scorsa stagione".

Sul campionato: "Per me bisogna accorciare i tempi dei playoff per iniziare. Sono davvero troppo lunghi, non va bene. Diventa davvero assurdo. Poi sulle riforme anche bisogna saper scegliere il da farsi".

Il ritorno di Micovschi: "I cavalli di ritorno possono andare bene. E' un ragazzo che ha fatto bene in passato ad Avellino e che per un tridente possa far bene".

tutte le notizie di