Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

ex biancoverdi

Morero: “Avellino buona rosa, ma manca un attaccante alla Castaldo”

Morero: “Avellino buona rosa, ma manca un attaccante alla Castaldo”

L'ex capitano dell'Avellino ha parlato dei lupi, di Parisi e delle difficoltà di Micovschi.

redazione TuttoAvellino

Ospite di 0825 su 696 TV, l'ex capitano dell'Avellino, Santiago Morero ha parlato dell'Avellino di oggi, ma anche di due suoi ex compagni, Micovschi e Parisi: "L'Avellino è una delle accreditate alla promozione in Serie B, ma ha perso troppi punti per strada a inizio campionato. Deve cercare di recuperare terreno, e quando devi vincere per forza, trascuri il gioco, perché conta il risultato. Il torneo è ancora lungo, l'Avellino deve fare il suo e sperare che il Bari faccia un passo falso, in attesa poi dello scontro diretto. In mezzo c'è il mercato, mi auguro che i biancoverdi ce la possano fare.

L'Avellino ha una rosa ampia, con due giocatori per ogni posizione del campo. Magari manca la punta che segna 20 gol come Antenucci o un attaccante carismatico come lo è Castaldo. Per il resto vedo calciatori buoni come Sbraga, che gioca pochissimo; Micovschi, Di Gaudio e un centrocampo affollato.

Micovschi sta pagando le poche partite giocate l'anno scorso, ha perso un po' di certezze, ma è un giocatore fortissimo, ha tutte le qualità per fare bene. Due anni fa giocava da seconda punta, da trequartista, aveva pochi compiti difensivi ed era sempre pronto nelle ripartenze, era devastante. Ha una gamba importante, a lui piace giocare in attacco.

Parisi? È un ragazzo buonissimo, vederlo giocare in Nazionale o in Serie A con tranquillità, come quando giocava con l'Avellino, mi fa enormemente piacere. Era un ragazzino quando ha iniziato con noi, io lo ripresi durante un allenamento, gli dissi qualcosina e lui rispose a tono. Gli dissi di non rispondere, perché all'inizio devi rimanere in silenzio. Ma imparava subito. È migliorato tanto anche nel rapporto con l'arbitro, lui parlava tantissimo, diceva che si caricava nel battibeccare con arbitri e guardalinee".

tutte le notizie di