Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

ex biancoverdi

Moretti: “In questo momento il 4-2-3-1 è il modulo adatto per l’Avellino. Quella punizione al Taranto indelebile”

Moretti: “In questo momento il 4-2-3-1 è il modulo adatto per l’Avellino. Quella punizione al Taranto indelebile”

Le parole dell'ex terzino dell'Avellino, Vincenzo Moretti, che parla del momento in casa biancoverde e del suo gol al Taranto diversi anni fa

Marco Costanza

L'ex esterno dell'Avellino, Vincenzo Moretti, ha parlato a Radio Punto Nuovo in merito al momento in casa biancoverde, dopo il pareggio di Palermo e in vista della gara con il Taranto, alla quale è legato da un bellissimo ricordo.

Queste le sue parole: "Sarà sicuramente una partita molto importante, l'Avellino deve prolungare la sua serie positiva, viene da 5 gare dove ha raccolto 3 pareggi e 2 vittorie. Ora ha l'obiettivo di vincere, anche se il Taranto sta facendo un campionato davvero molto valido. Ma credo che questa partita sia alla portata dei lupi". 

Sul modulo del 4-2-3-1: "La falsa partenza può essere dovuta da tantissimi fattori, uno di questi sono i tanti infortuni avuti. Sul modulo si sta adattando. La rosa è stata creata per giocare con una difesa a 3, non con i 4. Poi per esigenze ha provato diverse soluzioni e in questo momento bisogna valorizzare gli uomini in forma e questo modulo può essere adeguato. Di Gaudio può spostare gli equilibri, Kanoute è una mina vagante, Micovschi garantisce corsa. Ma io credo che quando Braglia riuscirà a recuperare gli uomini, possa tornare alla difesa a tre". 

Sulla rosa: "Credo che gli addetti ai lavori si siano accorti di fare una campagna acquisti per giocare in un determinato modo e poi accorgersi di non essere adatti. L'importante è riuscire a cambiare in corsa e a capire gli errori. Magari nel mercato a gennaio , se si vuole portare avanti il 4-2-3-1, bisogna sacrificare qualcuno e poi prendere qualche elemento adatto al nuovo modulo. L'Avellino deve chiudere bene il girone di andata, cercare di recuperare qualche posizione e punti, senza guardare subito al Bari, un passo alla volta". 

Sul suo gol al Taranto ai playoff: "I ricordi sono vivissimi. Quel gol su punizione, a 5 minuti dalla fine, in semifinale playoff ci permise di andare in finale e poi salire in B. Il Taranto, devo dire mi ha portato bene, visto che su 4 partite ho fatto 4 gol al Taranto e magari da quelle parti non sono ben visto. Ne feci uno stupendo anche con la maglia del Martina Franca". 

Il Moretti dell'Avellino: "Non mi piace fare nomi, non mi piace essere paragonato, non mi sembra corretto. Mi farebbe piacere che si sbloccassero gli attaccanti per dare una mano ai lupi a risalire". 

tutte le notizie di