Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Accardi: “L’Avellino ha qualcosa in più del Palermo. Di Gaudio con la C non c’entra nulla”

Accardi: “L’Avellino ha qualcosa in più del Palermo. Di Gaudio con la C non c’entra nulla”

Le parole di Beppe Accardi, noto agente FIFA, che presenta la gara tra Avellino e Palermo e parla della Serie C in generale

Marco Costanza

L'agente FIFA, Beppe Accardi, procuratore tra i più conosciuti in Italia, palermitano di nascita, ha parlato alla trasmissione A nostro parere", in onda sulle frequenze di Radio Solofra City, in vista del match tra Palermo e Avellino e ha analizzato il livello generale della Serie C.

Queste le sue parole: "La Serie C un campionato molto difficile, dove può succedere di tutto. Ci sono squadra abbastanza attrezzate, però il fattore emotivo dà la capacità di poter arrivare al traguardo. È un campionato talmente complicato che secondo me 5/6 squadre possono ambire a vincerlo e parlo del girone C. I club con più giocatori e ricambi alla lunga avranno più benefici. Devo dire però, che da 2/3 anni non c'è più la qualità di prima, non si capisce perché, ma sicuramente la C dovrà tornare ad avere giocatori destinati alla B e alla A. C'è Moro, l'anno scorso è esploso Lucca,  ma anche negli altri gironi ci sono giovani di qualità che lasceranno il segno in futuro".

Su Palermo-Avellino: "Entrambe le squadre possono giocare per vincerla e quindi diventa una partita avvincente e bella da vedere. Secondo me oggi l'Avellino ha qualcosa in più del Palermo. I siciliani in casa dovranno fare la partita, quindi gli irpini possono sfruttare anche il contropiede. In generale l'Avellino ha giocatori veramente importanti per la categoria. È una partita aperta a qualsiasi risultato fra due squadre con qualità importanti. Chi segna per primo secondo me vince".

Sugli uomini chiave: "Fella si è sbloccato domenica scorsa, può dare una grossa mano al Palermo, che ha bisogno di continuità di risultati. L'Avellino ha palermitani che potrebbero fare la differenza. Di Gaudio è un giocatore che con la C non c'entra niente e contro il Palermo fa sempre prestazioni incredibile, mi aspetto da lui una partita importante anche domenica. Silvestri è un giocatore importante, ha qualità importanti e la struttura e la cattiveria per poter far bene: domenica sarà un banco di prova per far capire anche a lui stesso dove può arrivare. C'è tempo, alcuni arrivano più tardi perché hanno bisogno di una maturazione diversa da altri calciatori".

 

tutte le notizie di