focus

Di Donato (sindaco Roccaraso): “Qui c’è tutto per un grande ritiro. Speriamo di portare fortuna ai lupi”

Foto screen Prima Tivvù

Le parole del sindaco di Roccaraso, Di Donato, che parla del ritiro dell'Avellino nella sua cittadina dal 24 luglio al 7 agosto

Marco Costanza

Intervistato da Prima Tivvù, il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, ha parlato in merito al ritiro dell'Avellino nella piccola cittadina di montagna in Abruzzo.

Queste le sue parole: "La nostra è una cittadina bellissima, accogliente, a misura di famiglia. Un paese che vede nel turismo il suo futuro e cerca di ospitare i turisti nel modo migliore e per noi il turista è sacro. Cerchiamo di mettere a punto tutto una serie di strategie per mettere i turisti a proprio agio. Abbiamo anche ospitato eventi importanti in ambito sportivo, in particolare invernali, ma anche come calcio. Ricordiamo nel 1986 la Nazionale in ritiro a Roccaraso. Abbiamo anche una azione promozionale legata al mondo del calcio e quindi siamo ben contenti di ospitare squadre come l'Avellino"

Il sindaco continua: "Io sono un ex atleta, sono uno sportivo e un dirigente sportivo e conosco bene quanto sia importate lo sport come turismo per il territorio. Il fiore all'occhiello è certamente il PalaGhiaccio. E' un motivo di grande orgoglio e di grande responsabilità". 

Cosa troverà l'Avellino a Roccaraso: "L'Avellino si troverà bene sia da un punto di vista tecnico che come accoglienza. I desideri del mister saranno esauditi. Il campo è in erba naturale, non è molto utilizzato, è un manto ottimo. Troverà l'altura, il fresco, troverà le condizioni ottimali per far bene. La cittadinanza accoglierà l'Avellino con affetto. Speriamo che Roccaraso porterà fortuna all'Avellino per farla arrivare lì dove merita". 

 

tutte le notizie di