Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Erra: “Tenere Braglia è stata la scelta giusta, l’Avellino arriverà tra le prime tre”

Erra: “Tenere Braglia è stata la scelta giusta, l’Avellino arriverà tra le prime tre”

L'ex allenatore della Paganese ha usato parole al miele per Braglia ed è sicuro che l'Avellino riuscirà a emergere.

redazione TuttoAvellino

Intervenuto nel corso di 0825, in onda su 696 TV, l'allenatore Alessandro Erra ha parlato dell'Avellino: “È evidente che sta facendo fatica pur avendo mantenuto intatta l'ossatura dello scorso campionato; riconfermato gran parte dello zoccolo duro, messo dentro calciatori di qualità ed essendosi affidata di nuovo a figure esperte quali sono quelle rappresentate del direttore sportivo Di Somma e mister Braglia, che in questa categoria è una garanzia. La falsa partenza ha creato un po' di malumore nella piazza. Contro il Picerno avrebbe meritato di vincere se non fosse stato per un grande Viscovo. Il ritardo dal Bari è pesante, perché è una squadra di grande qualità.

Tenere Braglia, secondo me, è stata la scelta giusta. E non lo dico per difendere la nostra categoria. In circolazione ci sono pochi allenatori più bravi ed esperti di Braglia. Esonerarlo avrebbe voluto dire e vorrebbe dire mettere in discussione il progetto tecnico mentre è ormai alle porte il mercato; può rendere forte la tentazione di modificare tanto con annessa necessità di tempo per assorbire i cambiamenti. Sono convinto che alla fine l'Avellino arriverà tra le prime tre. Non so se primo, secondo o terzo, ma sono certo che è una delle tre squadre più forti del campionato.

Braglia, può fare la differenza. L'Avellino, così come fanno tendenzialmente le squadre di Braglia, che ho affrontato da calciatore e allenatore, è venuto fuori nel girone di ritorno. Credo che quest'anno abbia inciso molto, in termini di serenità, anche il discorso delle pressioni delle aspettative con cui l'Avellino si è, pur legittimamente, presentato ai nastri di partenza. Le aspettative stanno fungendo da zavorra. Il mercato? Sono certo che Di Somma e Braglia non abbiano bisogno di consigli e sappiano già dove intervenire. Da spettatore esterno si evidenzia che mancano i gol degli attaccanti”.

tutte le notizie di