focus

Papadopulo: “L’Avellino può vincere il campionato. Ricordo il coro della Curva Sud, non sarei dovuto andare via”

L'ex allenatore dell'Avellino, Giuseppe Papadopulo è intervenuto nel corso di Linea Verde Sport. Ha parlato dell'Avellino e ricordato il simpatico siparietto con Antonio Sibilia, risalente alla stagione 1994-1995:...

redazione TuttoAvellino

L'ex allenatore dell'Avellino, Giuseppe Papadopulo è intervenuto nel corso di Linea Verde Sport. Ha parlato dell'Avellino e ricordato il simpatico siparietto con Antonio Sibilia, risalente alla stagione 1994-1995: "L'ultima volta che sono intervenuto in trasmissione era per la telefonata con Sibilia. Ricordo il coro della Curva Sud 'Papadopulo Alè', quello fu il motivo della discussione con Sibilia. Ricordo la vittoria interna con il Siena e la sconfitta della reggina a Ischia, ci prendemmo il primo posto, ma Sibilia entrando negli spogliatoi disse ai calciatori 'Anche oggi il vostro allenatore ha avuto... fortuna'. Ci separammo perché volevo portare la squadra in ritiro alla Borghesiana, diedi le dimissioni e rinunciai a due mensilità. Ma sarei dovuto rimanere, tornassi indietro quell'errore non lo rifarei, ma fui sopraffatto dall'orgoglio, avrei dovuto contare fino a cento, io mi fermai a novantanove. 

Ho allenato in squadre con Zamparini, Gaucci e Lotito, non sono mai stato un pivellino. L'Avellino era al primo posto nei miei pensieri, il rapporto con Sibilia non decollò, lui voleva bene alla squadra, ma non a me. Tornai al Partenio uno o due anni dopo, vinsi la partita da avversario e il pubblico, pur deluso dal risultato, mi riservò un coro, e mi commossi. Sono rimasto molto legato ad Avellino e agli irpini, che ricordo sempre con molto piacere.

Avellino mi ha dato tanto sotto il profilo umano. Braglia lo conosco, so benissimo che sta conducendo la squadra nella maniera migliore, sta trasmettendo voglia e determinazione ai suoi calciatori, perché se l'allenatore non stimola i suoi uomini, le difficoltà sono sempre maggiori. La Ternana ultimamente ha incontrato qualche difficoltà e l'Avellino potrebbe anche approfittarne, deve cercare di raccogliere le forze e continuare a credere nelle sue possibilità, fino a che la matematica lo permetterà. Sette punti non sono pochi, ma neppure moltissimi, si possono recuperare. Anche il Bari è in netta difficoltà. La lotta per il primo posto è tra Avellino e Ternana".