giovanili

Squitieri: “Deluso dall’Avellino. Mi aspettavo un grazie”

Squitieri: “Deluso dall’Avellino. Mi aspettavo un grazie”

le parole dell'agente, Stefano Squitieri, che parla del settore giovanile dell'Avellino e lancia una stoccata alla società

Marco Costanza

Intervistato da Sportchannel 214, Stefano Squitieri procuratore di giovani calciatori, ha tratto un bilancio sul lavoro del settore giovanile dell'Avellino.

Queste le sue parole: "L'anno scorso abbiamo fatto un buon lavoro. Nonostante il Covid. Abbiamo investito nel settore giovanile, abbiamo inserito giovani da tutta la Campania, abbiamo dato una mano alla società a crescere, grazie anche ad amici di Napoli, Caserta, Salerno. E' stato presentato un buon settore giovanile che presentava un buon gruppo del 2005, ma partendo da zero. Ringraziamo tutti i tecnici come Molino, Fabbro, Caruso, Filarmonico per il lavoro fatto, nonostante l'emergenza. Peccato che poi non siano arrivati i risultati sperati". 

Infine polemica alla società biancoverde: "Dispiace il trattamento ricevuto dalla società, in quanto non siamo stati più contattati a fine lavoro, neanche per una chiacchierata e per fare un bilancio finale. Mi sento davvero deluso da parte della società". 

Stoccata alla società questa di Squitieri alla quale però ci poniamo un interrogativo. Non essendo lui un addetto ai lavori, un direttore sportivo, un tecnico, ma essendo un procuratore di calciatori, perchè una stoccata simile all'Avellino calcio? Si parla di aver lavorato al settore giovanile partendo da zero, ma con quale carica? Magari sfuggirà a noi stampa.

tutte le notizie di