l avversario

Luigi Mandragora (DG Campobasso): “Stiamo lavorando per aprire al maggior numero di tifosi per l’amichevole”

Luigi Mandragora (DG Campobasso): “Stiamo lavorando per aprire al maggior numero di tifosi per l’amichevole”

Le parole del dg del Campobasso, Mandragora, in merito all'amichevole con l'Avellino di domenica 1 agosto.

Marco Costanza

Il DG del Campobasso, Luigi Mandragora, ha parlato a Radio Punto Nuovo in merito all'amichevole di domenica 1 agosto tra il Campobasso e l'Avellino, parlando anche del numero di tifosi che potranno entrare allo stadio.

Queste le sue parole: "Domenica sarà una bella vetrina e un bel palcoscenico tra due piazze gloriose anche se sarà solo un'amichevole, in attesa di gare ufficiali. Ma c'è curiosità di vedere le prime uscite delle proprie squadre. Stiamo organizzando con la questura per poter aprire le porte ai tifosi, di poter accogliere più persone possibili e quindi in questi giorni daremo le direttive, dando anche disponibilità ai tifosi biancoverdi di poter raggiungere il nostro capoluogo. Ci teniamo a vedere i tifosi, dopo un anno complicato". 

Su Santaniello: "Ho letto anche io alcune notizie ma sono rimasto sorpreso. Santaniello è un giocatore importante, non ha bisogno di presentazioni, e ora non mi sembra giusto parlarne". 

Obiettivi del Campobasso: "Abbiamo puntato a dare continuità a quello che si era fatto. Punteremo ad essere la sorpresa del campionato, ottenendo la salvezza quanto prima. Non possiamo certamente paragonarci a club come l'Avellino, il Bari, il Palermo, il Catanzaro. L'importante è aver riportato entusiasmo alla nostra città e vogliamo continuare su questa strada. Abbiamo una rosa giovane, c'è un irpino, Mattia Rossetti, che ci piace molto e sul quale puntiamo tanto. Ha fatto bene, ora speriamo possa ripetersi in Serie C". 

Sullo stadio: "E' un gemello di quello di Avellino, Benevento, Ascoli, costruito negli anni '80 da Costantino Rozzi. Ora stiamo lavorando per ampliare un po' la capienza". 

 

 

tutte le notizie di