Maxi penalizzazione al Matera, l'Aprilia non ci sta: "Al loro posto dovevamo esserci noi"

29.01.2019 12:48 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 1815 volte
Maxi penalizzazione al Matera, l'Aprilia non ci sta: "Al loro posto dovevamo esserci noi"

Dopo la maxi penalizzazione di ieri del Matera, nei guai seri in serie C praticamente da inizio campionato, l'Aprilia ha emesso un comunicato con cui rivendica la bontà del ricorso presentato lo scorso anno contro il Matera proprio, dichiarando di avere le maggiori solidità economiche per partecipare al campionato di C al loro posto.

"Una storia arcinota che, con la maxi penalizzazione di oggi, certifica quello che denunciavamo da ormai un anno: il Matera Calcio non è in regola e, in Serie C, al loro posto ci sarebbe dovuta essere una società solida, che dà garanzie economico-finanziarie, come la nostra, il F.C. Aprilia Racing Club.

Dispiace che la Lega e la Figc non abbiano avuto il polso duro che ci si aspetta da uomini di sport, da chi è chiamato a prendere le decisioni. Qui non si tratta di un gioco, ma di comprendere realmente che tutte quelle società che regolarmente adempiono ai loro impegni, non vengono in alcun modo tutelate, a discapito di tutte quelle altre che invece si rendono inadempienti soprattutto nei confronti dei propri tesserati. I ventisei punti di penalizzazione per il Matera, per noi, non cambiano le sorti. Per chi amministra il calcio, invece, devono essere da monito affinché queste società, con enormi problemi, vengano estromesse e non agevolate a discapito di chi vuole fare impresa, in modo sano, rispettando e onorando i valori dello sport a cui tutti dobbiamo attenerci, in ugual modo".