le pagelle

Avellino-Napoli Primavera 3-0: promossi e rimandati dopo la prima amichevole

Avellino-Napoli Primavera 3-0: promossi e rimandati dopo la prima amichevole

Ecco promossi e rimandati dopo il primo test amichevole. Bene Mastalli, De Francesco e Messina, da rivedere Dossena, Santaniello e Bernardotto.

Carmine Roca

Tre gol al Napoli Primavera dopo cinque giorni di ritiro a Roccaraso. 

Si è presentato così l'Avellino di Piero Braglia, davanti a circa 50 sostenitori biancoverdi arrivati nel pomeriggio in Abruzzo.

Diverse buone indicazioni, ma anche qualcosina da rivedere nei prossimi giorni in vista delle amichevoli contro Campobasso e Frosinone.

PROMOSSI

Antonio Messina - Buon inizio dell'attaccante prelevato dal Real Aversa in Serie D. Ha giocato nella ripresa prendendosi la scena nella seconda parte della frazione, sfiorando due volte la segnatura, prima dell'inzuccata vincente per il 3-0. Fisico da granatiere e discreto senso della posizione. Una piacevole sorpresa.

Alessandro Mastalli - Gol a parte dimostra di essere già in palla e inserito nei meccanismi di gioco. Sblocca il risultato con un rasoterra chirurgico, ma si mette pure al servizio dei compagni.

Alberto De Francesco - Insufficiente nel primo tempo (troppi palloni persi), ma assoluto protagonista nella seconda parte della ripresa. Segna subito il 2-0 con un siluro dal limite dell'area, poi sfodera alcune buone giocate che creano apprensione alla difesa azzurra.

 

RIMANDATI 

Gabriele Bernardotto - Entra nella ripresa, vorrebbe sfasciare tutto, calcia due volte in porta e sparisce dopo 10 minuti di buoni propositi. Troppo poco per convincere Braglia e la società a puntare ancora su di lui. Avrà modo di rifarsi domenica a Campobasso.

Emanuele Santaniello - Come Bernardotto. Pericoloso in girata, ma non basta. Si muove alla ricerca di palloni giocabili, senza grossi risultati. Pure da lui ci si aspetta molto di più. Le chance a disposizione, però, sono ridotte al lumicino.

Alberto Dossena - Un po' lento in copertura, soffre Ambrosino, più giovane e veloce. Non copre su un contropiede sprecato da Ambrosino, ha bisogno di entrare in condizione.

tutte le notizie di