Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

le pagelle

Avellino-Picerno 1-1, le pagelle: Kanoute imprendibile, Di Gaudio non c’è, Tito che errore!

Avellino-Picerno 1-1, le pagelle: Kanoute imprendibile, Di Gaudio non c’è, Tito che errore!

L'Avellino non va oltre l'1-1 col Picerno, ridotto in 10 uomini. Ecco le pagelle dei biancoverdi.

Carmine Roca

L'Avellino tira il freno a mano nel momento migliore. Il Picerno esce dal Partenio-Lombardi con un pareggio di sostanza. Bene la difesa, Kanoute imprendibile, Maniero bravo e sfortunato. Di Gaudio non c'è, Tito errore decisivo. Le pagelle di Avellino-Picerno 1-1. 

 

Forte 6 – Esce per anticipare De Cristofaro ma viene uccellato dall’esterno del Picerno. Si riscatta deviando sul palo il rasoterra chirurgico di de Cristofaro nella ripresa.

Rizzo 6 – Bene in copertura difensiva, ci mette un pizzico di mestiere per fare espellere Massimo D’Angelo.

Dossena 6.5 – Annulla Gerardi, non lasciandogli mai margine di manovra. Altra buona prova del centrale biancoverde.

Silvestri 6.5 – In difesa se la cava come sempre, ma è in attacco a far vedere le cose migliori, sfiorando il pareggio di testa nel primo tempo.

Tito 5 – Commette un errore grossolano in disimpegno e provoca il gol del Picerno. Prova a rimediare con qualche buon cross dei suoi, ma non è serata.

(24’ st Mignanelli 5.5 – Non ha il sinistro di Tito e sparacchia un paio di cross importanti lontano dai compagni).

Aloi 5.5 – Non accelera mai, si prende le responsabilità dei calci piazzati, ma sull’ultimo prende la barriera, si fa ammonire e becca pure i fischi. Diffidato salterà la Turris.

(38’ st De Francesco sv).

D'Angelo 5.5 – Rimane fuori dal gioco, senza mai dare l’impressione di poter entrare in partita. La posizione in campo non lo aiuta. Prova incolore.

(24’ st Gagliano 5.5 – Parte bene, poi ci mette troppa foga e finisce per aiutare la difesa lucana).

Micovschi 5.5 – Sicuramente meglio rispetto alle ultime due prove con Taranto e Messina, serve un assist a Maniero, ma Viscovo nega il gol. Si accende a intermittenza, Braglia non gli dà fiducia e lo toglie nell’intervallo.

(1’ st Carriero 5.5 – Ha bisogno di ritrovare la migliore condizione dopo il lungo stop. Ci mette impegno, ma non gli riesce mai la giocata),

Kanoute 7 – Imprendibile per i difensori lucani, colpisce una traversa in offside e conquista il rigore del pareggio. È l’unico dei tre trequartisti a mettere in apprensione la difesa avversaria.

Di Gaudio 5 – Si parla di Micovschi, ma pure lui è in fase involutiva. L’Avellino gioca prevalentemente a destra, ma quando è chiamato in causa non azzecca mai la giocata.

(24’ st Mastalli 5.5 – Si divora un gol praticamente già fatto con un tuffo di testa impreciso).

Maniero 7 – Glaciale dal dischetto, sfortunato su azione. Viscovo gli nega due volte il gol, la seconda volta con l’aiuto della traversa. Poi becca nuovamente il montante a portiere battuto.

All.: Braglia 5.5 – Le prova tutte, ma finisce per snaturare la squadra cambiando due volte modulo nella ripresa.

tutte le notizie di