Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

le pagelle

Avellino-Sorrento 3-0: ecco promossi e rimandati del test di oggi

Avellino-Sorrento 3-0: ecco promossi e rimandati del test di oggi

L'Avellino ha battuto 3-0 il Sorrento nell'ultimo test del pre-campionato. Andiamo a vedere chi sono i promossi e chi i rimandati.

Carmine Roca

L'Avellino ha battuto 3-0 il Sorrento nel test di oggi pomeriggio disputato al Partenio-Lombardi, teatro dell'esordio in campionato fissato per domenica prossima contro il Campobasso.

A fronte di un primo tempo piacevole e ricco di spunti interessanti, nella ripresa il ritmo è vistosamente calato e l'Avellino ha faticato a rendersi pericoloso dalle parti della porta del Sorrento. Nonostante ciò, con un uno-due nel finale i lupi hanno chiuso la pratica con un perentorio 3-0.

Ecco i tre calciatori promossi e i tre rimandati di oggi.

PROMOSSI

DE FRANCESCO - È in uscita, ma Braglia lo schiera titolare al centro della mediana e lui risponde presente disputando 45' di buon calcio. Vuole il pallone tra i piedi, i compagni lo accontentano e lui li indirizza sulle fasce e dentro l'area di rigore del Sorrento con estrema precisione. Al tiro, sfiora il 2-0.

KANOUTE - Un paio di spunti interessanti, punta l'uomo e va via in velocità con estrema semplicità. L'avversario non è irresistibile, ma i presupposti sono buoni. Meglio sulla destra, che sulla sinistra, sfiora il gol impegnando l'attento del Sorbo.

MATERA - Entra nel lotto dei tre promossi grazie al gol del 3-0, arrivato dopo una prova convincente. L'ex Cavese conferma di potersi giocare un posto da titolare con gli altri compagni di reparto. Ha un buon tiro e una discreta corsa.

 

RIMANDATI

TITO - Sulla sua fascia si vede poco. Pennella qualche buon cross, ma l'Avellino predilige attaccare sulla destra nel primo tempo e per l'esterno mancino ci sono pochissimi palloni giocabili.

MIGNANELLI - Stesso discorso di Tito. Nella ripresa si gioca spesso dalle parti di Rizzo, quindi per l'ex Modena c'è poco da fare. Prova una conclusione, ma calcia alto.

PLESCIA - Tanta buona volontà, fa a sportellate dentro l'area ma non riesce mai a rendersi pericoloso davanti a Del Sorbo. Si impegna, ma non lascia traccia.

 

tutte le notizie di