Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

mercato

Avellino, tra esuberi in partenza e attaccanti nel mirino: il punto sul mercato

Avellino, tra esuberi in partenza e attaccanti nel mirino: il punto sul mercato

L'Avellino lavora su due fronti: prova a stringere i tempi per due attaccanti e cerca di piazzare tre calciatori in uscita.

Carmine Roca

L'Avellino accelera sul mercato con l'obiettivo di terminare la rosa in prossimità dello start del campionato di Lega Pro, fissato per il 29 agosto. Si lavora su due fronti: se da un lato la dirigenza biancoverde ha necessità di inserire in organico un paio di pedine in attacco, dall'altra pensa a sfoltire il gruppo dagli elementi in esubero.

Lasceranno presto l'Irpinia il difensore Mirko Miceli, che ha raggiunto l'accordo con la Virtus Francavilla sulla base di un contratto biennale; il centrocampista Marco Silvestri, prossimo alla cessione in Serie C (Teramo, Monterosi e un club del girone B sul calciatore) e l'attaccante Gabriele Bernardotto, promesso sposo del Gubbio. Le tre cessioni verranno ratificate dopo il match di Coppa Italia (domani, contro la Ternana, alle ore 18.30, al Libero Liberati).

Sfoltito l'organico, Salvatore Di Somma proverà a stringere i tempi per riportare ad Avellino Claudiu Micovschi. Il duttile attaccante rumeno di proprietà del Genoa è un obiettivo di lunga data, piace a Cosenza e Pescara, ma nelle ultime ore si è riavvicinato ai biancoverdi.

Per l'attacco, accantonate la piste Pietro Cianci, che viaggia in direzione Catanzaro col Padova ancora in gioco, e Luca Pandolfi della Turris, che ha mercato in Serie B, l'Avellino è tornato prepotente su Alessio Curcio, 31enne trequartista-seconda punta del Foggia, reduce da un'ottima stagione con i satanelli. L'affare resta complicato, il Foggia batte cassa e non ha alcuna intenzione di regalare il calciatore, in scadenza di contratto nel 2022.

 

tutte le notizie di