news

Ex arbitro Marelli: “Errore di Orsato in Juve-Roma? Ne feci uno uguale in un Rimini-Avellino del 2004. A me andò meglio”

Ex arbitro Marelli: “Errore di Orsato in Juve-Roma? Ne feci uno uguale in un Rimini-Avellino del 2004. A me andò meglio”

L'ex arbitro, Luca Marelli di Como, spiega l'errore di Orsato in Juve-Roma e ricorda un suo errore simile in un Rimini-Avellino del 2004

Marco Costanza

In queste ore il dibattito più acceso in Serie A è quello relativo alla gara tra Juventus e Roma di ieri sera, vinta 1-0 dai bianconeri. Le polemiche sono relative all'arbitro Daniele Orsato in merito all'episodio del calcio di rigore assegnato ai giallorossi, con il fischio troppo precipitoso, quando un secondo dopo, circa, Abraham aveva depositato in rete la palla dell'1-1.

La polemica sorge sul fatto che Orsato non abbia dato il vantaggio, assegnando subito il rigore, senza attendere il concludersi dell'azione, che appunto, aveva portato al gol di Abraham. Dal rigore assegnato, poi, il centrocampista Veretout ha fallito, facendosi parare il tiro da Szczęsny.

L'ex arbitro, Luca Marelli di Como, ora commentatore per DAZN degli episodi da moviola, ha parlato appunto di questo episodio nel corso di Juve-Roma, spiegando come anche lui fu protagonista di un errore simile diversi anni fa in Serie C. Marelli, nel dettaglio, ha spiegato sui propri account social, quale sia stato il suo errore.

La partita in questione è un Rimini-Avellino datata 8 dicembre 2004. Serie C1 girone B. Scontro diretto tra i romagnoli di Leo Acori, primi in classifica, e i lupi di Cuccureddu, secondi, distanti 4 punti. Partita che finì 1-1. Rimini in vantaggio con Docente, poi nella ripresa l'episodio di cui parla Marelli.

Al 61', palla in mezzo di Millesi, Ghirardello viene steso dal portiere del Rimini, Dei. Marelli fischia subito il rigore ed espelle il portiere del Rimini ma non si accorge che nella carambola la palla finisce in rete, con Massimo Rastelli, all'epoca attaccante dei lupi, che in scivolata ribadisce in fondo al sacco. Anche in questo caso, l'Avellino protesta perchè vorrebbe il gol, ma l'arbitro aveva già fischiato.

Lo stesso Marelli spiega che però a lui, a differenza di Orsato, è andata bene, perchè lo stesso Ghirardello dagli 11 metri segnò il gol dell'1-1, poi risultato finale.

Per la cronaca il Rimini in quella stagione venne promosso in B, chiudendo primo il proprio girone. Anche l'Avellino venne promosso, vincendo la finale playoff contro il Napoli. E ad arbitrare quella finale playoff di ritorno al Partenio, c'era ancora Marelli di Como, che anche in questo caso assegnò un rigore ai lupi, espellendo Bonomi del Napoli (stavolta tutto giusto). Moretti segnò il 2-0 che diede il là alla festa biancoverde.

Da applaudire l'onestà dell'ex fischietto di Como che ha pubblicato, in ore dense di polemiche, il video dell'episodio in questione, spiegando anche il suo errore a distanza di 17 anni.

 

tutte le notizie di