Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Guai per Miccoli, condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere per estorsione aggravata

Guai per Miccoli, condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere per estorsione aggravata

L'ex Palermo condannato per aver commissionato a Mauro Lauricella il recupero di 12 mila euro dall'imprenditore Andrea Graffagnini, titolare della discoteca Paparazzi

redazione TuttoAvellino

Gravi problemi con la giustizia per l'ex calciatore del Palermo Fabrizio Miccoli: l'ex fantasista è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Miccoli era accusato di avere commissionato a Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa Antonino detto “u scintilluni” – che sta già scontando in carcere una pena di 7 anni – il compito di recuperare 12mila euro dall’imprenditore Andrea Graffagnini, titolare della discoteca Paparazzi, per conto dell’ex fisioterapista del Palermo Giorgio Gasparini, il quale si sarebbe rivolto proprio a Miccoli. Quest’ultimo, aveva coinvolto Lauricella con il quale era in rapporti d’amicizia quando indossava la maglia del Palermo.

In alcune intercettazione cib il figlio del boss della Kalsa, Miccoli definì Giovanni Falcone "quel fango", parole per le quali l'ex Palermo si è già scusato pubblicamente tra le lacrime. a quanto pare non sarebbero previste misure alternative alla detenzione.

tutte le notizie di