Salvatore Di Somma ha rilasciato un'intervista a TuttoC. Oggetto della chiacchierata, ovviamente le mosse di mercato effettuate e quelle da mettere a segno: "Abbiamo scelto Braglia, in allenatore dal valore importante per la categoria, la nostra speranza è quella di fare un buon campionato e competere per la vittoria finale. Sul mercato siamo stati condizionati da questo maledetto virus. Credo di aver, anche se manca ancora qualcosa, costruito una buona squadra. Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Maniero e Bernardotto sono attaccanti importanti per la categoria, dobbiamo completare il reparto con un altro colpo che faremo a fine mercato. Ci sono tanti calciatori che aspettano sempre un'offerta last minute. Maniero è stata un'occasione, è un centravanti che ha sempre giocato a livelli importanti. Avere un attaccante come lui in Lega Pro non è cosa da poco. A centrocampo abbiamo voluto puntare su qualche calciatore che ha già vinto, che ha già la mentalità vincente come De Francesco e Aloi. Hanno la voglia e l'esperienza per poter vincere un campionato. Parisi? Il ragazzo ha ambizioni e potenzialità enormi e può confrontarsi con la B. Noi non possiamo precludere le sue ambizioni. Mi auguro di cuore che possa arrivare ai massimi livelli. Il nostro girone è sempre quello più difficile anche se pensavo che la cosa più giusta da fare fossero i gironi nazionali. Ci sono squadre come Bari, Ternana, Catania, Palermo, Catanzaro che insieme all'Avellino lotteranno per la vittoria finale".

Sezione: Copertina / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 11:10
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print