Novellino: "Abbiamo mancato di rispetto ai tifosi. Non ci siamo con la testa, ma sono convinto che ci servirà"

11.03.2018 17:48 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 2753 volte
Novellino: "Abbiamo mancato di rispetto ai tifosi. Non ci siamo con la testa, ma sono convinto che ci servirà"

Walter Novellino commenta così la sconfitta nel derby contro la Salernitana: "Siamo stati condizionati dai due gol. Forse non sono stato io bravo a prepararla, ma è mancata la cattiveria agonistica, la determinazione. Questo atteggiamento non mi piace. Ci dobbiamo salvare e sono convinto che ce la faremo. Nel secondo tempo ho provato a creare una squadra più offensiva, con cattiveria agonistica ma non mi è arrivata nessuna risposta. Non saprei cosa dire. Provo un grande dispiacere. La Salernitana non è superiore a noi. Un gol si può prendere, ma il secondo si doveva evitare. Non si è vista, ripeto, una squadra cattiva. Onestamente ci sono rimasto male anche io". Novellino continua: "Il derby va giocato diversamente. Mi assumo la responsabilità ma bisogna farsi un esame di coscienza e chiacchierare in meno. Servono i fatti. Limiti caratteriali? Non lo so. Nemmeno i cambi mi hanno aiutato e questo vuol dire che sulla testa bisogna lavorare. Le espulsioni? Dovevamo pensare che domenica c'è una partita importante. Peccato aver perso Molina e Asencio. Non le ho capite, non ci siamo stati proprio con la testa". Sui tifosi: "Siamo noi che dobbiamo dare a loro. Stanno facendo tanti sacrifici per noi e siamo in grande debito. Mi sento il colpevole numero uno. Vorrei dargli tante soddisfazioni, credo che questa partita ci farà bene per il prosieguo del campionato. In questa gara abbiamo mancato di rispetto ai tifosi". Novellino conclude: "Sono davvero convinto che ci servirà. Ci deve essere un contraccolpo forte e che contro il Pescara faremo una grande prestazione".