Arriva il derby del Pala Errico per la Scandone orfani di Sousa non convocato.

Avellino parte male, Gaye mette sotto torchio i lupi e mette solo nel primo periodo ben 9 punti. L'altro virtussino a far male alla Scandone è Bordi. Costa e Marra suonano la carica a De Gennaro ma non basta. 16-14 al 10' con Riccio che fallisce i liberi del pareggio.

Nel secondo periodo è ancora Gaye che fa il bello ed il cattivo tempo. Costa è l'unico a spingere i lupi, ma entra in gara Balic che infila sette punti. Timeout De Gennaro. Marzaioli con una tripla suona la carica. Brunetti dalla lunetta firma il 33-24 del primo tempo.

Subito il duo Brunetti-Ani per Avellino. La Scandone reagisce alla grande nei primi minuti del terzo quarto. Caresta a segno per Pozzuoli. È una grande gara. Le squadre commettono tante infrazioni, ma non riescono a capitalizzare le azioni d'attacco. Mavric firma il 36-33 del 26'. La Scandone ancora spinta dal duo Ani-Brunetti mette il naso avanti. Timeout Gentile. La Virtus si ricarica con Balic e Savoldelli e dopo due punti di Ragusa e la tripla di Balic si arriva al 41-39 del 30'.

Parziale aperto di sette a zero per la Virtus con Bordi e Savoldelli. Avellino è alle corde. Mancano ai lupi le giocate di Marra e Riccio. Timeout per De Gennaro. Brunetti suona la carica ma non basta. Gaye e Savoldelli nel momento migliore dei lupi mettono il solco definitivo al match. Pozzuoli vince 69-56. Quarto ko di fila per i lupi.

Sezione: Basket / Data: Sab 06 febbraio 2021 alle 21:02
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print